UBOLDO- La Polizia locale impegnata con l’ennesimo blitz anti-droga nei boschi di Cascina Regusella. Questa volta però, a finire nel mirino degli agenti, non sono stati gli spacciatori ma alcuni consumatori di stupefacenti. Tutti sono stati fermati e identificati.

Si tratta di uomini, sulla 40ina, che si aggiravano a piedi nei boschi nella speranza di incontrare i pusher e farsi consegnare la droga. I consumatori sono stati bloccati a loro sono stati chiesti i documenti, chiedendo perché si trovassero lì. E le risposte sono state le più svariate. C’è chi infatti ha detto di trovarsi nei boschi a fare un giro e chi ha ammesso di essere un tossicodipendente.

Tutti sono stati segnalati alla prefettura e adesso rischiano provvedimenti amministrativi, tra questi la sospensione di patente o passaporto. L’importante intervento è stato eseguito dalla polizia locale unificata di Uboldo e Origgio che ha già effettuato altri controlli a tappeto, soprattutto nelle zone più delicate.

(foto archivio)

26072017

3 Commenti

  1. Quello che mi chiedo è: perché la polizia Locale unificata di Origgio-Uboldo funziona e produce risultati apprezzabili sul fronte sicurezza, mentre quella “unica” di Saronno è rimasta miseramente al palo su questo argomento?

    • A Saronno si concentrano di più a mettere multe alle vetture piuttosto che occuparsi di sicurezza… d’altronde si fa maggior cassetto nel multare gli automobilisti che ripulire le piazze e dar sicurezza ai cittadini… che tristezza!

      • Concordo, certi vigili sembrano dei falchi con il libretto delle contravvenzioni….
        Di fianco a chi spaccia in Via Bossi
        Ma quello va bene, perchè non hanno l’auto con le 4 frecce

Comments are closed.