SARONNO – Nuova legge elettorale,”il Movimento 5 stelle aveva concordato di approvare il Tedeschellum ma poi si è tirato indietro, segretamente, durante il voto. Ora anche questa legge elettorale a loro noni piace… Si decidano!” A parlare, entrando nel dibattito sulla nuova legge, è Lara Comi, europarlamentare saronnese, esponente di Forza Italia, è coordinatrice provinciale degli “azzurri”, e vicepresidente europea del Ppe, il Partito popolare.

Chiedono preferenze e nel Rosatellum ci sono. Invece di dire no a tutto, dovrebbero fare una riflessione su come mai nei vari territori non abbiano una rappresentanza radicata e riconosciuta dai cittadini. Questo è il vero problema per i 5 Stelle: le preferenze e la scelta democratica dei deputati nei collegi uninominali. Considerando che scelgono il leader di partito con 30 mila e 936 click, rispetto ai milioni di voti veri che prende Silvio Berlusconi, non si poteva pensare che fossero d’accordo con qualsiasi legge elettorale.

(foto archivio: l’europarlamentare Lara Comi di Saronno)

27102017

3 Commenti

  1. terza legge incostituzionale votata dai partiti e la Comi se la prende con il m5s che non è radicato sul territorio. OK

  2. Se la signora Comi non ha ben chiare le ragioni del M5S può sempre chiedere a Grasso che gliele spieghi meglio.

Comments are closed.