Home Città Primo annullo postale dedicato alla Mailart. Mostra e inaugurazione a Saronno

Primo annullo postale dedicato alla Mailart. Mostra e inaugurazione a Saronno

822
0

SARONNO – Poste Italiane in collaborazione con Gian Paolo Terrone e col Centro Foto Ottica Fusetti celebra la Mail Art con uno speciale annullo e l’allestimento nella sala d’attesa dell’ufficio postale di Saronno di una mostra a tema, che ha ottenuto il patrocinio della città di Saronno. Filo conduttore dell’esposizione saranno Topolino e Carosello.

L’annullo, nel formato tondo, sarà disponibile nella mattinata di sabato 29 settembre, dalle 9.30 alle 12, all’interno dell’ufficio postale di Saronno in via Varese 130.
Il timbro riproduce il logo ufficiale della Repubblica di Uzupis, nota come la Repubblica degli artisti, e l’immagine realizzata dall’architetto Gian Paolo Terrone, possessore delle opere esposte e ambasciatore della Repubblica stessa: la tavolozza coi colori, la matita, le penne e i pennelli rappresentano i tipici strumenti dell’arte visiva, la busta da lettera è il mezzo con cui vive e si diffonde questa forma d’arte.
Alle ore 10 è prevista l’inaugurazione della mostra con una cerimonia alla quale parteciperanno Marco Valsecchi direttore della filiale di Busto Arsizio di Poste Italiane, Gian Paolo Terrone e rappresentanti dell’Amministrazione Comunale.

La Mail art/Arte postale è un movimento artistico che utilizza il servizio postale come mezzo di distribuzione tramite l’invio di cartoline, buste da lettere e collage personalizzati, considerati opere d’arte solo dopo essere stati spediti. Le sue origini si possono rintracciare nei primi esperimenti del futurismo con i collage postali di Ivo Pannaggi (1920) o con la creazione di francobolli di Dadaisti. La costituzione di una vera e propria rete di artisti postali risale agli anni ’50 e ’60 quando col movimento Fluxus si sviluppò in tutto il mondo; fu Ray Johnson – personaggio chiave nel movimento della Pop Art – e la sua New York Correspondence School a sviluppare il primo network di artisti postali che si auto-definirono come tali.

Durante il periodo di esposizione, fino al 16 ottobre, tutti i visitatori – grandi e piccoli – potranno creare la propria opera di mail art utilizzando gli strumenti messi a disposizione nell’ufficio postale.
Inoltre si potranno acquistare articoli filatelici selezionati ad hoc per la manifestazione e le più recenti emissioni di carte valori, insieme ai tradizionali prodotti di Poste Italiane: folder, cartoline, tessere, libri e raccoglitori per collezionisti.

Nei sessanta giorni successivi all’evento, l’annullo sarà depositato allo sportello filatelico di Saronno in via Varese 130 al fine di soddisfare le richieste dei collezionisti, per poi essere depositato presso il Museo Storico della Comunicazione di Roma.