SARONNO – Rientro movimentato per il mondo politico saronnese che si ritrova a fare i conti con una nuova querelle.

Per giovedì 10 gennaio è stato convocato, dal presidente Raffaele Fagioli, il consiglio comunale con otto punti dell’ordine del giorno ma sui manifesti affissi in città ce ne sono solo sei. Una discrepanza che non è sfuggita al consigliere comunale di [email protected] Franco Casali che l’ha fatto notare sul social network Facebook.

“Manca – spiega – l’interpellanza a firma [email protected] su “Chiarimenti circa lo stato della progettazione e realizzazione di due piste ciclopedonali”, ma manca soprattutto la mozione a firma dei nove consiglieri di opposizione per il “Ripristino del diritto delle forze politiche a disporre di spazi di comunicazione sul settimanale comunale Saronno Sette”.

Facile immaginare la chiosa del capogruppo: “Si tratta solo di un disguido nell’organizzazione della stampa? L’interpellanza e la mozione erano state presentate ben prima del termine concordato del 27 dicembre (precisamente 7 e 21 dicembre) e sono riportate nella convocazione inviata ai consiglieri comunali ma non nel manifesto affisso in città”

08012018

4 Commenti

  1. Questa amministrazione, tanto ligia a regolamenti e leggine nella persona di fagioli presidenti, va sempre tenuta sotto pressione.

  2. Dai Casali non sindacare
    Il Fagioli deve propagandare!
    Dai leghista non ti incazzare
    Il presidente può anche sbagliare!

  3. Se uno nasce “tondo” non può morire “quadro” e la “QUADRA” non gli riuscirà mai.

Comments are closed.