VARESE – “A Varese per la celebrazione del 202′ anniversario della fondazione del corpo di polizia penitenziaria. Da quando è iniziato il mio mandato parlamentare nel 2013, ho sempre ritenuto un dovere visitare con assiduità gli istituti penitenziari, i detenuti, il personale e i volontari che ogni giorno operano in modo silenzioso ma operoso”. Lo dice Maria Chiara Gadda, parlamentare eletta sul territorio ed esponente della maggioranza di Governo.

Prosegue Gadda: “Chi ha commesso reati a danno delle persone e della comunità è giusto che sconti la propria pena, ma la restrizione della libertà deve avere soprattutto una funzione riabilitativa perché va a vantaggio di tutti. Per questo motivo mi sono spesa in questi anni affinché gli spazi di detenzione, nonché di lavoro per moltissime professionalità, potessero essere adeguati e dignitosi. Si sono fatti passi importanti nella scorsa legislatura rispetto agli interventi urgenti finanziati all’interno del carcere di Varese, è necessario proseguire questo impegno. In questi anni ho potuto apprezzare la professionalità e la dedizione della polizia penitenziaria di Varese, ho trovato servitori dello Stato in grado di operare in situazioni molto complesse e soprattutto persone di grandissima umanità. Si parla molto poco della loro professione, e in questa giornata di celebrazione desidero rivolgere un ringraziamento speciale e affettuoso alle donne e agli uomini della polizia penitenziaria”.

20092019

6 Commenti

  1. Ma la notizia che la Gadda passa con Renzi, forse unica tra gli “istituzionali” varesotti, non la diamo?

  2. Gadda non c’entra nulla con Saronno, non gliene frega nulla di Saronno se non quando c’é da prendere voti, che se ne stia a casa sua.

Comments are closed.