CERIANO LAGHETTO – Una pistola Beretta calibro 7,65 con matricola abrasa e un machete sono stati trovati dai carabinieri della compagnia di Desio nella capanna dello spaccio scoperta e smantellata nel corso dell’ultima operazione antidroga dei militari giovedì mattina.

I carabinieri sono entrati in azione all’alba nel parco Groane all’interno dei confini di Ceriano Laghetto e su una collinetta hanno trovato e bloccato due marocchini, un 22enne ed un 19enne, incensurati e senza fissa dimora che, secondo le ricostruzioni, gestivano lo spaccio. Nel capanno, oltre alle armi, c’erano 70 grammi di eroina, 25 di cocaina e 25 di hashish. Per i due stranieri sono scattate le manette con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti mentre i clienti sul posto, una decina di persone da Seregno, Desio e Saronno sono stati segnalati alla Prefettura.

L’operazione che ha visto impegnati 13 uomini in tutto tra personale della compagnia di Desio e della compagnia di Intervento Operativo di Milano si è conclusa con la demolizione del capanno.

20 Commenti

  1. Ottimo, grazie alle forze dell’ordine.
    Non bisogna però consentire a queste persone di arrivare a crearsi tali accampamenti.

  2. Sempre Ceriano!
    Noi di Solaro siamo proprio fortunati.
    Grazie alla nuova giunta abbiamo debellato lo spaccio e la tossico dipendenza!

  3. Questo è disagio sociale, bisognerebbe prevenire queste situazioni iniziando dall’educazione nelle scuole. Occorre sostenere le iniziative di recupero di quelle che sono solo vittime. Non è con la repressione che si può risolvere questo problema, mettetevelo in testa!

  4. A Saronno sempre le stesse facce note. Tutto tace e nessuno fa nulla… Perché?? Forse bisognerà chiamare striscia la notizia??

    • Anche a Saronno è colpa della giunta di Solaro?
      Robin Hood disse dopo l’elezione di fagioli che a Saronno sarebbe cambiato tutto.
      Mina cantava “parole, parole, parole”.

  5. Cattaneo verrò domenica a Ceriano alla festa di Natale e spero di incontrarla per stringerle la mano!

Comments are closed.