GERENZANO – No della lista di opposizione “Borghi sindaco” del leghista Cristiano Borghi allo spostamento della farmacia comunale in periferia.

Ecco il suo intervento:

Secondo la nostra opinione la farmacia comunale deve avere anche una funzione sociale, cioè dare dei servizi al cittadino, senza guardare esclusivamente al profitto, come fanno le farmacie private. Quali sono questi servizi?

– sicuramente la sua posizione centrale al paese e usufruibile anche per gli anziani, disabili, o per chi comunque ha delle difficoltà a muoversi, a chi non ha la macchina o a chi comunque può arrivarci tranquillamente a piedi o in bicicletta e intanto che fa le sue piccole cose, che possono essere fare la spesa, comprare il pane, portare i figli o i nipotini all’asilo, bere un caffè e se ha bisogno va anche in farmacia.

– si parla spesso di ambiente di lasciare la macchina in garage, di girare a piedi o in bicicletta e poi se uno ha bisogno una scatola di pastiglie deve quasi per forza utilizzare la macchina.

– tenere aperta la farmacia comunale in posizione centrale, è anche un modo per tenere vivo il centro storico che è già parecchio spoglio e pieno di negozi chiusi e serrande abbassate.. quindi per noi la posizione della farmacia comunale è molto importante.

– come dicevo all’inizio, l’efficienza di una farmacia comunale si misura soprattutto per i servizi che offre ai cittadini come avveniva diversi anni fa con le amministrazioni passate; gratuiti o a costi molto calmierati e che oggi purtroppo non ci sono più;

affitto e magazzino, smontiamo le motivazioni che hanno portato l’Amministrazione a decidere lo spostamento:

– nella sede attuale la farmacia deve pagare una affitto annuale di 14.000 euro, affitto calcolato in base all’andamento dei costi di locazione del 2006/2007, in quanto i locali non sono di proprietà del comune, ma di privati. Considerando che il contratto di affitto è scaduto, potevano tranquillamente trattare con i proprietari, dei costi di affitto molto inferiori rispetto a 14 anni fa, visto che oggi gli affitti dei negozi sono in notevole calo. Perché non è stato fatto…??

– E’ vero che la nuova sede situata vicino al campo di calcio di via 1’ Maggio, è di proprietà comunale, ma è anche vero che il ripristino e la messa a norma dei locali ci costerà circa 150.000 euro. Sicuri che è una scelta veramente conveniente..??

– Un’altra motivazione dello spostamento della farmacia è dovuta al fatto che serve il magazzino, in quanto nella farmacia attuale è mancante, ma anche su questo non ci trovate d’accordo, viste le nostre esperienze passate di magazzini della nostra farmacia comunale pieni di merce invenduta. Oggi tante farmacie agiscono sulle previsioni di vendita, invece che avere molta merce in magazzino con il rischio di avere poi farmaci addirittura scaduti, o invenduti compresi magari prodotti cosmetici. Inoltre le consegne dei medicinali oggi avvengono più volte in un solo giorno, proprio per questo molte farmacie scelgono di non avere il magazzino.

Detto questo riteniamo una scelta sbagliata lo spostamento della sede della farmacia comunale.

03082020

3 Commenti

  1. Pagare un affitto per un locale senza magazzino è follia. Chi sono i privati proprietari?
    Perché sinceramente non capisco la cosa. Considerando che la sede precedente dista pochissimo dall’attuale posizione.

    • Sul chi sono magari ci si può fare un idea visto la presa di posizione… sempre che non sia la sola voglia di contestare

Comments are closed.