Home Cronaca Le aprono la portiera con la macchina in corsa per rubare la...

Le aprono la portiera con la macchina in corsa per rubare la borsa, è successo all’Esselunga di Solaro

2752
32

SOLARO – Il furto risale a ieri sera ma lo spavento rimane anche oggi per la vittima dello scippo avvenuto nel parcheggio dell’Esselunga di Solaro alle 20.30 circa. La donna era appena risalita in macchina ed era già ripartita quando due persone le hanno aperto la portiera per sottrarle la borsa. Racconta lei stesso l’accaduto: «Non sono una sprovveduta, ho riposto il carrello con la mia borsa a tracolla e solo quando sono salita in auto l’ho riposta sul sedile anteriore passeggero. Ero appena partita quando mi hanno aperto la portiera e preso la borsa. Fortunatamente i due tossici scappando in sgommata e contromano su una Punto nera, non hanno investito nessuno. Sembrava di vivere su un set cinematografico». Bottino risicatissimo, giusto qualche euro. «Pago sempre con la carta, proprio per evitare inconvenienti di questo genere». La vittima subito dopo il furto è tornata alle casse per chiedere aiuto ai dipendenti di Esselunga ed ha chiamato per bloccare le carte. Ma dopo una ventina di minuti circa la borsa è stata ritrovata abbandonata e carabinieri hanno chiamato per annunciare il ritrovamento. «Racconto quello che mi è accaduto volevo spiegare la dinamica del furto per mettere in guardia chiunque come me possa andare a fare la spesa, ma ci tengo anche a ringraziare il personale dell’Esselunga ed in particolare l’anonimo cittadino che ha riportato la borsa ai carabinieri».

14102020

32 Commenti

  1. Ma che bella Solaro!
    In 20 anni ci avete ridotto così e questa è la punta dell’iceberg.
    L’importante per voi in comune era multare chi andava li giorno sbagliato a far la spesa

  2. Solaro?
    Che strano succedano queste cose, il sindaco continua ad affermare che sotto l’aspetto della sicurezza è tutto a posto e non ci sono problemi. Mah!
    Vedrete adesso che lo dirà anche Airoldi per Saronno.
    Mah!

    • Pensa lo stesso sindaco che multava i propri concittadini se andavano a fare la spesa il giorno sbagliato.

      • se considera che in molti comuni hanno chiuso i cimiteri perché con la scusa di andare a portare un fiore si creavano assembramenti peggio che in piazza la domenica mattina …. meno male che sono stati presi provvedimenti … ma per lei una scusa e buona per criticare … non ha caso ….

        • Il problema non era la regolamentazione degli accessi ma la multa, bastava un vigile all’ingresso del parcheggio per controllare i documenti, c’è gente che ancora oggi attende la cassa integrazione di luglio.

  3. Andare a fare la spesa ed adottare misure precauzionali è da campo militare. A questo siamo arrivati?

  4. Mi raccomando non si fermi, stessa scuola di Saronno e Gerenzano e i risultati si vedono

  5. Povera Solaro
    Purtroppo continuare a sostenere che la situazione è sotto controllo porta più facilmente a delinquere…

  6. ricordo che una volta esistevano i ladri di biciclette e non era colpa della D.C.
    noi occidentali abbiamo devastato l’Africa depredando le loro ricchezze e con le navi negriere
    abbiamo con la forza importato la meglio gioventù
    i crimini vanno sempre condannati !
    ma riflettiamo sull’origine del male

    • Torni ai giorni nostri, si multavano le persone che andavano a fare la spesa, e c’era ka polizia municipale a farlo ora che dobbiamo tutelare i cittadini solaresi dove sono e guarda caso sono sempre i tossico dipendenti, emergenza droga negata più volte da questa giunta.
      Basta ipocrisie cerchiamo di risolverle i problemi odierni.

  7. Ma perché a Ceriano Laghetto va tutto bene? Non ci sono i tossici? Nonostante sindaco, presidente di regione e ministro dell’interno (prima della scelta di far cadere il governo) fossero tutti della stessa compagine politica, cosa è stato veramente fatto? Ma di cosa stiamo parlando? Adesso tutto il parco delle groane è sicuro?

    • Tutto giusto ma a lei manca un passaggio, chi amministra Solaro nega di avere questo problema sul territorio, snobbando riunione per combattere la droga nelle groane e permettendo a delinquenti di occupare intere zone del comune, vedere quartiere San Pietro.

Comments are closed.