x

x

SARONNO – Il percorso legale per ottenere la cittadinanza italiana si è rivelato travagliato per Andrea Filler, tra le protagoniste dell’Inox Team Saronno al primo posto in classifica in A1 e, ad oggi, una delle migliori giocatrici della nazionale olimpica. Giocare nella Nazionale azzurra non era, per lei, niente affatto scontato a causa di un cavillo legale: una legge italiana, infatti, impone la necessità di avere antenati di sesso maschile per ottenere la cittadinanza italiana. Requisito che Filler non soddisfa: nata a Fort Wayne, nell’Indiana e cresciuta negli Stati Uniti d’America, ad avere origini italiane nel suo albero genealogico è la bisnonna. Dopo tre anni di battaglie legali, la giocatrice dell’Inox Team Saronno ha vinto la causa in Corte d’appello.

“E’ stato davvero difficile – spiega lei stessa nella scheda olimpionica – mantenere mentalmente un atteggiamento positivo, mi sembrava che il futuro della mia carriera nel softball fosse interamente dipendente dalle decisioni della corte italiana.” “Il processo – continua – per ottenere la doppia cittadinanza è stato lungo, colmo di confusione e di alti e bassi. Giocare alle Olimpiadi è il culmine di 18 anni di sacrifici e dedizione. Mi sento ancora più orgogliosa di rappresentare l’Italia, significa onorare l’eredità della mia famiglia”.

La legge 555 del 13 giugno 1912 prevede il riconoscimento della cittadinanza italiana ai nati all’estero da discendendi di padre cittadino italiano; poi dal 1 gennaio 1948, come ha chiarito una sentenza della Corte costituzionale del 1983, questo vale da tale data anche per la prole nata all’estero da madre cittadina italiana: dunque i discendenti di seconda, terza generazione ed oltre di italiani maschi dal 1912 al 1947, e senza distinzione di sesso ma solo dal 1948 in poi vengono considerati automaticamente cittadini italiani nel caso ne facciano richiesta. La sentenza Filler ora contribuirà a fare giurisprudenza e cambiare le cose, garantendo la parità dei sessi anche da questo punto di vista.

(foto: Andrea Filler alle Olimpiadi di Tokyo)
25072021