Home Città Sicurezza sui treni, Lega chiede guardie giurate e spray al peperoncino

Sicurezza sui treni, Lega chiede guardie giurate e spray al peperoncino

323
4

SARONNO – “Rimettere le Guardie giurate sui mezzi del trasporto pubblico. La situazione di insicurezza che si vive quotidianamente non è più tollerabile. Troppo spesso le grida d’aiuto della Lombardia sono state inascoltate, in particolare negli ultimi due anni. Quindi, se da un lato è giusto continuare a chiedere aiuto allo Stato centrale, dobbiamo anche agire da soli, prevedendo anche di dotare il personale di treni e autobus di spray al peperoncino e garantendo loro tutela legale in caso di difesa personale. Inoltre è fondamentale ripartire con la misura delle Guardie giurate armate sui mezzi pubblici”. Così Alessandro Corbetta, Consigliere regionale della Lega, a seguito degli ultimi episodi di violenza sui mezzi di trasporto in diverse province lombarde.

“Chiediamo quindi che l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato lavori con tutti gli enti preposti per riattivare nei più brevi tempi possibili il progetto di sicurezza sui mezzi pubblici, con la presenza delle Guardie giurate sui treni, estendendo la misura anche agli autobus e dotando personale e autisti di spray al peperoncino per la difesa personale e garantendo inoltre tutela legale. Purtroppo, non ci sono altre alternative. Non possiamo lasciare che i cittadini e chi lavora ogni giorno sui mezzi di trasporto non sia adeguatamente tutelato e rimanga alla mercé di delinquenti di ogni tipo, per non parlare delle donne che sui mezzi sono quelle che rischiano di più soprattutto nelle ore serali” aggiunge Corbetta. “Confidiamo che l’assessore De Corato, uomo di esperienza e di grandi capacità, che da anni detiene la delega alla sicurezza, saprà attivarsi velocemente in questo senso, nell’interesse di tutti i lombardi”.

“Pensiamo soltanto agli ultimi episodi di cronaca – sottolinea l’esponente leghista – quello di sabato scorso, sulla linea Camnago-Milano Cadorna, dove due baby aggressori hanno picchiato e rapinato dei coetanei. E l’aggressione che un autista di Atm, a Milano, ha subito da parte di tre ragazzi, che stavano bloccando il servizio. Fatti del genere non possono più essere tollerati” conclude Corbetta.

07042022

4 Commenti

  1. ma la sicurezza dei treni fnm non è di competenza della lega? non sono loro che in regione comandano da anni?

  2. A Saronno sarebbe colpa del sindaco, in regione dove siete da oltre 25 anni la colpa è dello stato …. Chiaramente dello stato ma non non nel periodo che ci state anche voi

  3. AIROLDI! Invece di mandare la polizia locale in borghese a caccia di coloro che compiono “efferati gesti di maleducazione” gettando mozziconi per strada, forse sarebbe il caso di impiegare gli agenti in un capillare controllo antispaccio in zona stazione.
    AIROLDI! Che ne pensa? Dice che si può fare? O pensa anche in questo caso, come per i Telos, che il danno minore sia lasciarli spacciare indisturbati?
    Ci faccia sapere.
    Grazie

Comments are closed.