GERENZANO – Un hashtag ed un’appello per rimarcare la correttezza e la legalità del comune di Gerenzano

E’ quello che lanciano gli attivisti e i candidati di Insieme e Libertà per Gerenzano. Ecco qui il testo integrale.

Vogliamo dedicare qualche minuto al senatore Candiani e lanciare questo hashtag #Gerenzanopaeselegale.

L’iniziativa del senatore leghista ha gettato discredito su tutta la nostra comunità.

A Gerenzano regna la legalità: lo ribadiamo con forza e l’abbiamo dimostrato con i fatti!

Cristiano Borghi, Cattaneo Dario, Elena Bonzini, attuali consiglieri comunali leghisti non hanno speso una sola parola per questo attacco all’integrità della nostra comunità!

Forse condividono l’iniziativa del senatore? O forse ne sono addirittura gli ispiratori?

È imbarazzante, a distanza di alcuni giorni dall’aver reso pubblica l’indegna iniziativa di Candiani, il silenzio assordante del candidato leghista alla carica di Sindaco Ambrogio Clerici.

La sua candidatura si è aperta con lo slogan “vogliamo ridare un’anima a Gerenzano”: ma quale anima se ci stanno rubando la dignità e non dice nulla? La politica si fa con i fatti e non con gli slogan.

Altrettanto imbarazzo si prova per la posizione del candidato alla carica di Sindaco della lista Idee in Comune Lisa Molteni. Conosciamo bene la sua militanza nella Lega ma ci sconcerta la sua dichiarazione: troppo occupata nella propria campagna elettorale per esprime il proprio giudizio. Com’è possibile aspirare alla poltrona di primo cittadino e non sentirsi in dovere di difendere il proprio paese.

Accostare Gerenzano alle attività criminali mafioso e’ inaccettabile soprattutto da parte di chi ha veramente a cuore il proprio paese.

Gerenzano e’ un comune virtuoso non un comune mafioso!

Grazie Lega gerenzanese, grazie Ambrogio Clerici e Lisa Molteni per il vostro imbarazzante silenzio.

Senatore Candiani la invitiamo la prossima settimana, quando vuole, a venire a Gerenzano per conoscere il nostro sindaco, la nostra amministrazione ed il personale comunale.

Potrà rendersi conto di quanto la sua iniziativa sia stata fuori luogo e inopportuna e magari ritirala dall’ordine del giorno del Ministero dell’Interno.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

2 Commenti

  1. Boomerang che tornerà indietro esattamente come lo è stato da altre parti, d’altronde se non hanno nulla da dire su quello che vorrebbero fare si comincia con il discredito

  2. Io mi preoccuperei più della sostanza che del sospetto di chi ha fatto la denuncia.L’attuale amministrazione coinvolge tutti i gerenzanesi ,ma il problema è loro, io non mi sento un mafioso.

Comments are closed.