20220630 Sporting Club Saronno

SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Sporting Club Saronno, campione italiano di tennis.

“Il talento vince le partite, ma il lavoro di squadra e il carattere vincono i campionati”. Potremmo iniziare con questa famosa frase di un grandissimo campione come Michael Jordan, un’espressione perfetta che riassume lo spirito che ha caratterizzerato gli ultimi anni di storia del circolo di tennis “Sporting Club Saronno”.

L’amicizia, la passione e la costanza che Antonio Altobelli ha messo in campo ha permesso di scalare e raggiungere traguardi quasi impossibili per la piccola realtà di Saronno.

Ma come ci racconta Antonio Altobelli, maestro federale di tennis e direttore sportivo della struttura tennis dello Sporting Club di Saronno “aver vinto lo scudetto nazionale 2022 “over 55 nella categoria a squadre (dopo tante gare contro circoli di tennis “blasonati” come Padova, Venezia, Firenze, Palermo, Roma e nella categoria singolare è il coronamento di un percorso iniziato da lontano e non privo di difficoltà.

Antonio, inizia un po’ come molti ad avvicinarsi al tennis, dopo aver smesso con il calcio è da lì diventerà la sua vita, il suo lavoro, la sua passione.

Nelle rispettive categorie, a soli 18 anni campione nazionale, si ripete a 33 anni e pochi giorni fa a Palermo, a 56 anni, conquista il poker, vincendo sia a livello di squadra che nel singolo.

Sembra una storia facile ma costellata di periodi bui… nel 2019, era quinto al mondo nella categoria over 50 con altissime probabilità di raggiungere il tetto del mondo ma la pandemia blocca tutto, nel 2020 e nel 2021 arriva secondo a livello nazionale, nel 2022 un doppio grave infortunio lo tiene lontano dai campi per un lungo periodo ma non si ferma. Grazie alla passione e alla squadra che ha creato a Saronno, arrivano e vincono le finali nazionali (a squadre e nel singolo) a Palermo dopo un lungo e combattuto match con il circolo Parioli di Roma.

È per questo motivo che Antonio, vuole ringraziare il suo team, fresco campione d’Italia, campioni di amicizia e di professionalità: composto da Luigi Altobelli (detto Gigi) mental coach e uomo spogliatoi, Matteo Celotti, sempre presente predatore atletico, Mirko Galati, maestro di tennis e compagno di vita, Veronica Villani “il faro”, il nostro supporto organizzativo e gestionale, Danilo Gusella, il presidente che non gioca ma è sempre presente, Sandro Deminicis il “gladiatore” è il più esperto anche numero 100 nel ranking Atp mondiale, Marco Filippeschi, forza e tecnica irriducibili, Mauro Gerbi una grande passione supportata da una costanza negli allenamenti, Federico Bertino, l’ago della bilancia che porta umiltà ed aiuta la squadra, Gabriele Vedani, grande forza di volontà e determinazione per raggiungere gli obiettivi, Antonio Altobelli, un “terribile” mancino che grazie alla sua creatività, dicendo tutti sono importanti, anche chi non scende in campo e non è sotto i riflettori…

La piccola realtà dello Sporting Club, continua a puntare sui giovani (con un bacino di circa 160 ragazzi/e), loro sono il futuro del tennis – chiosa Antonio Altobelli, volte campione italiano”.

Grazie all’amico Gianni, amante della vita, sempre presente dove c’è passione per lo sport.

01072022