SARONNO – Niente più tratte aeree fra Malpensa e Roma tra poco più di un mese: interviene Lara Comi. L’europarlamentare critica fortemente i vertici dell’azienda italiana: “La decisione di Alitalia di interrompere la tratta fra Malpensa e Roma dal primo febbraio 2017 è totalmente inaccettabile – afferma Comi – . Esistono da tempo voli diretti da Malpensa verso Cina, Giappone e America e si rinuncia ad avere una tratta che collega Milano con la capitale italiana? Sono operativi treni che collegano Malpensa con Roma e, invece, nessun aereo di Alitalia?”.
Prosegue Comi: “Purtroppo Ethiad sembra non avere a cuore lo sviluppo del territorio intorno a Malpensa che è invece un polo strategico infrastrutturale non solo per Milano e la Lombardia, ma per tutto il nord Italia e l’intero sistema paese”. Con la promessa: “Continuerò per questo a combattere affinché Malpensa possa crescere e consolidarsi, a favore del nostro sistema produttivo e industriale, contrastando invece chi pensa di abbandonare il nostro territorio, trasformando il nostro aeroporto in una cattedrale nel deserto”.

30122016

22 COMMENTI

      • Ah si? Non mi risulta. Se va sul sito la fanno prenotare.
        La sua difesa d’ufficio della Comi è abbastanza patetica.

        • Informarsi prima di tutto.
          La data dovrebbe essere quella del 10 gennaio, ma appunto c’è già un punto chiaro: non partiranno più voli da Fiumicino diretti a Malpensa. Finora erano tre i collegamenti giornalieri
          L’hub di Linate è super-fornito (20 voli in andata e altrettanti per il ritorno verso Fiumicino)

        • Conte Vlad conferma d’ essere per nulla informato ma vuol comunque aprire la bocca A marzo chiusura di Easyjet

  1. On. Comi, Prenda il TRENO ad alta velocità….. avete portato avanti il progetto dell’alta velocità e speso i nostri soldi a danno dei pendolari ed ora volete prendere l’aereo?

  2. Fosse solo il problema del Milano-Roma sarebbe nulla. Uso l’aereo 2/3 volte al mese e nel 2016 ho usato soli voli da Linate.
    Di fatto la Malpensa se non fosse per Easy Jet Malpensa sarebbe un aeroporto in declino. Uno sbaglio della politica anni ’80.
    Tra l’altro in tanti anni di voli mi sono reso conto che Alitalia in realtà è Aliroma e Milano avrebbe bisogno di ben altro.

    • E’ un problema mio e di tutti coloro che lavorano seriamente e non hanno tempo da perdere

      Malpensa non deve assolutamente essere declassata

    • Che differenza, anonimo, in tempo c’ è fra un treno è un aereo Suvvia stiamo piedi per terra Forza Comi vai avanti

    • L’ aereo lo prendono in molti LAVORATORI e che il territorio varesino venga fortemente penalizzato e’ oltremodo ignobile

  3. Alitalia è ad un passo dal fallimento, state discutendo sul nulla. Se anche EasyJet se ne va da Malpensa avrà i suoi buoni motivi, non sarà certo il commento su FB di Laretta a fermarli. Questa è bassa politica votata solo al marketing personale.

    • Ottimo quesito, voglio cmq pensare sia uno solo…

      Ennesima sparata demagogica, ormai non sa più come fare per uno straccio di visibilità…

Comments are closed.