CESATE – Una montagna di droga alle porte del Saronnese: è quella sequestrata dai carabinieri, che hanno recuperato qualcosa come 260 chilogrammi di hascisc, per un valore al dettaglio di due milioni di euro.

La notizia dell’operazione, compiuta nelle scorse ore dai militari della Compagnia di Seregno, è stata appena resa nota. Il traffico all’ingrosso aveva come punti di riferimento Barlassina e Cesate, una vera e propria “centrale dello spaccio” che trattava droga di “alta qualità” tanto che i panetti di fumo erano marchiati con il simbolo di una nota casa di moda, probabilmente per sottolinearne l’elevato livello di “purezza”. Quattro le persone arrestate, sono tutti marocchini e fra loro c’è anche una donna: facevano riferimento ad una villetta di Barlassina e ad una abitazione privata in Cesate, presa in affitto. Dei nordafricani finiti in manette, tre sono residenti fra Andora in Liguria ed Alessandria ma tutti domiciliati nella villa di Barlassina, l’altro a Cesate.

(foto: la droga sequestrata)

20042017

1 COMMENTO

Comments are closed.