Anche Saronno in piazza con Salvini per il no ai profughi

SARONNO – Il sindaco Alessandro Fagioli sul palco, il presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli con il suppoter Elio Fagioli e il segretario cittadino Claudio Sala tra il pubblico immortalati anche nel selfie finale della manifestazione. La Lega saronnese non è mancata sabato pomeriggio alla manifestazione organizzata a Lazzate, per dire un nuovo forte no all’arrivo dei profughi in paese, a cui ha partecipato Matteo Salvini.

“Dove c’è la Lega non ci saranno mai clandestini. E se qui dovessero arrivare, chiamatemi subito, sarò con voi in prima fila per dire no”: queste le prime parole di Salvini che ha indossato la maglietta “il borgo non si tocca” ed è stato protagonista di un vero e proprio bagno di folla con gli immancabili selfie con i militanti.

Sul palco con diversi sindaci della zona, tra cui appunto Alessandro Fagioli, e della bergamasca il segretario federale ha ribadito “il no al metodo unilaterale e senza confronto messo in atto dal prefetto. Un no fermo all’arrivo dei profughi, da fermare con ogni mezzo e strumento pacifico”.

foto: alcune immagini dal profilo Fb di Salvini

07082017

17 Resposte a Anche Saronno in piazza con Salvini per il no ai profughi

  1. Anonimo Rispondi

    07/08/2017 a 6:54 am

    Titolo improprio di un evento propagandistico pre elettorale.
    Titolo coerente: la lega, agenzia di Saronno, presente ed obbediente al richiamo del padre padrone. Presenza imposta e rispettosa dei soli leghisti che rappresentano solo se stessi e non una città intera.

    • Benito Rispondi

      07/08/2017 a 12:28 pm

      Rappresentano la Città.
      Rappresentano il pensiero del 95% dei saronnesi.
      Saronnesi stufi di questa gentaglia che ci fa regredire di 100 anni.
      #saronnolibera

      • Anonimo Rispondi

        08/08/2017 a 12:33 pm

        Vedo che dai le percentuali e i numeri senza consultare l’ISTAT, proprio come il tuo illustre predecessore, campione di libertà di pensiero… complimenti.

      • Anonimo Rispondi

        08/08/2017 a 2:31 pm

        termini temporali sbagliati: il riferimento dovrebbe essere prima del 7 ottobre 1571 – battaglia di Lepanto – grande evento. Oggi perderemmo e le nostre donne, madri, mogli, figlie, sarebbero condannate all’infibulazione e al velo totale.

        • Anonimo Rispondi

          08/08/2017 a 8:53 pm

          Tra un ventennio sarà così per chi non avrà la possibilità di spostarsi dall’Italia…e di tutto questo dobbiamo ringraziare le politiche migratorie della sinistra!

      • Anonimo Rispondi

        08/08/2017 a 4:42 pm

        ma se al ballottaggio la Lega ha vinto con il 60 e rompiti per cento…..Bocciato in matematica alla grande

  2. Quando prima lavoriamo per i saronnesi? Rispondi

    07/08/2017 a 8:16 am

    E a Saronno quando iniziano a pensarci?

  3. Mimmo Rispondi

    07/08/2017 a 8:50 am

    Della lega a Saronno rimarrà solo un triste ricordo.

    • Saronnese D.O.C. Rispondi

      07/08/2017 a 11:16 am

      Il PD di Porro il brutto ricordo l’ha già lasciato

      • Anonimo Rispondi

        08/08/2017 a 12:35 pm

        No caro, pessimi come questi non ce ne sono mai stati.

    • anonimo Rispondi

      07/08/2017 a 10:18 pm

      Certo meglio il PD con librandi

  4. Anonimo Rispondi

    07/08/2017 a 12:29 pm

    Quanto è bello leggere dalla spiaggia i comunisti che rosicano?

    • Beppe Rispondi

      09/08/2017 a 5:29 pm

      Ma li hai mai conosciuti tu i “comunisti”? O sono tutti “comunisti” quelli che non la pensano come la Lega? Se è cosi bisognerà aggiornare le enciclopedie e i wikipedia!

  5. Anonimo Rispondi

    07/08/2017 a 12:49 pm

    Dove c’è la lega i clandestini non ci saranno, ma se a Saronno è pieno!! Ci avete imbrogliato con la vostra propaganda e non avete fatto nulla.

  6. Anonimo Rispondi

    08/08/2017 a 9:20 pm

    Il moderatore del blog che opera in questi giorni è totalmente schierato con la lega nord, permette ai leghisti di dire qualsiasi cosa e mette il bavaglio a chi controbatte civilmente. Vergognatevi

    • Anonimo Rispondi

      09/08/2017 a 9:42 am

      Ringraziamo la sinistra di averci fornito le risorse….la verità fa male….ora volete riportare in auge la censura….complimenti a tutti i commentatori sinistri ben pensanti!

  7. Anonimo Rispondi

    10/08/2017 a 8:14 am

    L’arroganza è pari alla prepotenza.
    L’ignoranza non potrà mai prevalere sull’intelligenza.
    Sono valori che non hanno colore politico ma permettono di valutare le capacità e le competenze che uno possiede. C’è solo da aspettare pazientemente che trascorra il suo tempo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.