ORIGGIO – Agitazione sindacale per le addette di una cooperativa che opera nel grande centro per la logistica situato al confine tra Origgio e Saronno lungo l’ex statale Varesina: alle 5 di questa mattina, lunedì, una quarantina di dipendenti, tutte donne, hanno deciso per lo sciopero e si sono recate all’esterno, dando vita ad un presidio sotto lo sguardo di due pattuglie dei carabinieri. Iniziativa di protesta assolutamente pacifica, ma a quanto pare destinata a proseguire, prevista la replica questa mattina.

E’ il sindacalista di Sì Cobas, Ilir Koxha, a fare il punto della situazione:”L’agitazione ha coinvolto una quarantina di addette, circa metà del personale della cooperativa. Le rivendicazioni sono di carattere salariale e legate agli ambienti di lavoro e per la riassunzione di due dipendenti a tempo determinato alle quali non è stato rinnovato il contratto. Siamo aperti al dialogo ma decisi a proseguire in mancanza di un confronto con i responsabili della cooperativa”.

02102017