SARONNO – Lieto fine per la vicenda di Giamila Maroni la 21enne che i familiari cercavano da due settimane. Si è presentata presso un posto di Polizia cantonale e gode di buona salute. La famiglia aveva avuto sue notizie per l’ultima volta lo scorso 10 febbraio mentre si trovava a Caslano, poco oltre il confine di Lavena Ponte Tresa.

A cercarla i familiari a partire dai fratelli: la sorella minore aveva lanciato un appello su Facebook. I risultato migliore l’aveva ottenuto il fratello che, tramite alcuni conoscenti era entrato in possesso di un numero di telefono italiano a cui ha risposto un uomo che ha spiegato che la ragazza stava bene e si trovava a Saronno. Il saronnese ha riagganciato prima che il fratello potesse parlare con Giamila. La polizia cantonale che si è subito attivata e partendo dal numero di telefono, in coordinamento con le forze dell’ordine italiane, ha convinto la ragazza a contattarli e dare proprie notizie alla famiglia.

23022018