TORINO – C’è anche lo stakanovista del Fbc Saronno, Achille Alanga, al maxi torneo di calcio che come ogni anno si sta sviluppando a Torino, organizzato dalla onlus Balon mundial e che è ormai diventato un evento di primo piano del calcio estivo. A confrontarsi 42 “nazionali” di immigrati si va dalla Russia, al Togo ed al Camerun, tante per citarne alcune; 32 sono maschile e dieci femminili compreso l’Iran per un totale di mille atleti da tutto il mondo; e ci sono ovviamente anche gli italiani. Si tratta della dodicesima edizione dell’evento, iniziato già il mese scorso e destinato a proseguire – nella Cittadella dello sport – sino al 29 luglio.

Uno dei volti noti della kermesse, vi partecipa ormai da alcune stagioni, è il camerunense Achille Flaubert Alanga, che nella seconda parte dell’ultima stagione ha vestito la maglia del Fbc Saronno. Arrivato a Natale, non ha perso neppure una partita ed è rimasto, dimostrando grande professionalità, anche nel cupo finale di annata quando la società alle prese con tanti problemi schierava di fatto una squadra mista con le giovanili. Malgrado le figuracce del suo team, arrivato infine ultimo in Eccellenza, Alanga non si è mai tirato indietro, ha sempre e comunque giocato dando il massimo e figurando fra i migliori in campo. Ma torniamo alla kermesse torinese: “E’ una manifestazione davvero bellissima e che attira tanta gente e pure molti addetti ai lavori – spiega l’ex biancoceleste – Io, che abito a Torino, non ma la perdo mai. E’ un piacere giocare in questo torneo”. Con l’Italia fuori dal mondiale “vero”, quello di Russia, per tanti appassionati Balon mondial è il vero evento calcistico dell’estate.

13072018