SARONNO – Continua la mobilitazione delle scuole saronnesi contro la riforma della scuola. Anche ieri mattina i 1800 studenti dell’istituto tecnico commerciale Zappa e dell’istituto tecnico statale Riva si sono rifiutati di fare lezione. Una rappresentanza di studenti, circa una sessantina, si è ritrovata in piazza Santuario, come annunciato su Facebook dal Collettivo Anopticon, con alcuni striscioni e alle 9 hanno raggiunto piazza Libertà. Dopo aver posizionato gli striscioni si sono seduti a terra ed hanno improvvisato un sit in per approfondire i contenuti della riforma. Hanno acceso un fumogeno e attaccano uno striscione “pochi soldi spesi male” sulla sede di piazza Libertà dell’Unicredit. La presenza degli studenti non è passata inosservata: alcuni saronnesi hanno chiesto loro quale fosse il motivo della protesta ed addirittura una signora ha offerto loro della polenta calda per scaldarsi acquistata poco prima allo stand della Saronno point. La manifestazione si è sciolta intorno alle 11 quando i ragazzi sono tornati nei rispettivi plessi scolastici.

Sopra alcuni scatti della mattina realizzati anche dal nostro lettore Matteo