GERENZANO – La Lega Nord mette in dubbio l’utilità del Sil, il Servizio di inserimento lavorativo gestito dal Comune di Saronno e sovvenzionato anche dai paesi del circondario.
“I costi del personale ed amministrativi del Sil ammontano a 164 mila e 700 euro annui, mentre per i disoccupati restano soltanto 110 mila euro” fa notare Pier Angela Vanzulli, ex vicesindaco gerenzanese ed oggi consigliere provinciale leghista.
“Sono infatti soltanto 110 mila gli euro destinati alle borse lavoro che eroga il Sil. Possiamo così affermare che costa di più la gestione che il servizio” le parole di Vanzulli, che ha chiesto al sindaco di Gerenzano, Ivano Campi, di valutare l’opportunità di continuare a sostenere il servizio di inserimento lavorativo, e comunque di attivarsi perchè ne siano riviste le modalità di funzionamento.