SARONNO – Appuntamento domani sera, lunedì, alle 20.45 nell’auditorium della scuola “Aldo Moro” di via I maggio dove si terrà un convegno pubblico sul tema “La riforma del condominio”.
L’iniziativa è promossa dall’Associazione proprietà edilizia.”Il 20 novembre 2012 sarà ricordato come giorno importante perché approvata la riforma delle norme del codice civile sul condominio – ricorda Filippo Germinetti, presidente dell’Ape – Il testo approvato dalla commissione Giustizia del Senato entrerà in vigore decorsi sei mesi dalla pubblicazione in Gazzetta ufficiale. Esattamente dopo 70 anni il volto del condominio cambia e la prima preoccupazione dell’Ape non è quella di diffondere commenti ed opinioni. C’è chi critica la riforma per il parto di un topolino e ci sono i giornalisti che trattano prima di tutto delle norme su cani e gatti negli appartamenti”.

La nostra prima preoccupazione, prosegue Germinetti “è invece quella di comprendere. Chi comprende bene può valutare bene. E qui di cose da comprendere ce ne sono parecchie. La riforma è intervenuta prima di tutto con tre elementi “innovativi”: il diritto di verificare in rete la gestione condominiale da parte di ciascun condomino, il diritto di installare impianti di ripresa per la tutela della sicurezza nelle parti comuni ed infine sul fronte energetico il condomino è stato liberato da preventive autorizzazioni assembleari. Ma accanto a questi elementi per così dire innovativi la riforma va a toccare vari aspetti. Qualche esempio: prima di tutto la figura dell’amministratore del condominio. Non viene istituito un albo ma vengono dettate le condizioni per accedere alla carica; vengono poi rimodellate le sue funzioni, incrementati i suoi obblighi. Le sanzioni vengono rese significative nei confronti dei condomini che arrechino molestie o danni, i regolamenti non contrattuali non potranno vietare di tenere animali domestici, vengono ritoccati “al ribasso” i quorum costitutivi e deliberativi dell’assemblea. Ciascun argomento dovrà essere capito nella sua essenza particolare e nel suo rapporto sistematico con l’istituto del condominio”.
Relatore al convegno sarà un esperto del settore, l’avvocato Fausto Moscatelli.

16/12/12