LuigiLegnani_adtrenord1 MILANO – Nuovo amministrazione delegato per Trenord. Terminata l’emergenza legata ai problemi creati dal nuovo sistema di gestione dei turni e dalle dimissioni di Giuseppe Biesuz, in seguito al suo arresto avvenuto lo scorso 10 dicembre per il reato di bancarotta per la sua attività di amministratore delegato (sino al 2008) della società Urban screen (quindi non legato a Trenord) il cda ha nominato come nuovo numero uno Luigi Legnani.

Ecco la nota emanata in serata dalla società.

Il Consiglio di Amministrazione di Trenord, riunitosi oggi sotto la presidenza dell’ingegner Vincenzo Soprano, ha nominato amministratore delegato l’ingegner Luigi Legnani.

Luigi Legnani è nato a Novate Milanese il 24 maggio 1948. Sposato, ha un figlio.

Si laurea nel 1972 in Ingegneria Meccanica al Politecnico di Milano e, dopo una prima esperienza professionale nel settore degli impianti chimico-farmaceutici, inizia il suo percorso in ambito ferroviario.

Dopo un breve periodo alle Ferrovie dello Stato, nel 1976 entra in Ferrovie Nord Milano. Nel 1981 diventa dirigente del Servizio Officine e negli anni successivi ricopre incarichi di sempre maggiore responsabilità nell’ambito del Gruppo. Dal 1993 al 2004 svolge le funzioni di direttore dell’Esercizio e firma i più importanti progetti di ammodernamento della rete e del servizio.

Nel 2005 è direttore operativo di Ferrovie Nord Milano Esercizio e amministratore unico delle società Ferrovie Nord Milano Trasporti, Ferrovie Nord Cargo e Ferrovie Nord Milano Ingegneria. Nel 2006 diviene vice direttore generale di FNM e amministratore delegato di FERROVIENORD.

Nel 2008 diventa amministratore delegato di LeNORD, società che gestisce fino a maggio 2011 portandola al conferimento per la nascita di Trenord. Attualmente è vice direttore generale di FNM.

Oltre ai ruoli ricoperti nell’ambito del Gruppo FNM è stato presidente di ATAC SpA e preside della Sezione di Milano del Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani (C.I.F.I.), del quale è attualmente vicepresidente nazionale. Inoltre è stato membro di Commissioni dell’UITP (Unione Internazionale Trasporti Pubblici), dell’Agenzia Ferroviaria Europea, nonché presidente della IX sottocommissione UNIFER.