ial premio panificatori  (1) SARONNO – E’ stato premiato a Milano, con l’assegnazione di una borsa di studio di 250 euro, Jacopo Di Monte, studente iscritto il quarto anno di tecnico delle attività ristorative allo Ial Lombardia con sede in via Marx a Saronno.

Si tratta di borse di studio, assegnate dall’Ebipal (ente bilaterale per la panificazione lombarda) agli studenti che si sono mostrati maggiormente meritevoli durante i percorsi triennali di panificazione e affini.

A Saronno, la scuola Ial Lombardia, ormai presente sul territorio da diversi anni con questa specializzazione, ha deciso di far aggiudicare la borsa di studio all’allievo Jacopo Di Monte, attualmente frequentante il quarto anno di tecnico delle attività ristorative.

La dirigenza della scuola ha deciso di utilizzare come criterio di valutazione sia i voti di laboratorio di panificazione e pasticceria sia i voti ottenuti dagli allievi durante i numerosi stage effettuati durante il percorso didattico.

“Riteniamo – spiega il coordinatore dei corsi Carlo Motta – che la relazione esistente tra scuola e azienda debba essere fondamentale e con questo gesto, intendiamo sottolineare l’importanza data alle aziende che ogni anno con estremo impegno e disponibilità, si prendono cura della formazione tecnica dei nostri allievi”.

La premiazione si è tenuta prima di Natale alla “Casa del Pane” in Porta Venezia a Milano e ha visto la partecipazione delle associazioni di categorie rappresentate sia dai lavoratori che dagli imprenditori dell’arte bianca.

“ E’ stata una grande soddisfazione – commenta emozionato Jacopo, dopo tre anni di attività e impegno, questa borsa di studio è stata sicuramente una soddisfazione personale che mi servirà per aumentare il mio impegno, dedizione e passione per questo lavoro che amo”.
Dal personale e dagli studenti dello Ial Lombardia arrivano i complimenti allo studente “e speriamo – concludono in una breve nota – che in un contesto dove spesso le scuole professionali sono considerate scuole di serie “B” , questo piccolo gesto possa servire a rimotivare e a creare un futuro anche professionali alle giovani leve”.

2 Commenti

  1. BRAVO!!!! CERCA DI FARE IL LAVORO CHE TI PIACE PERCHE’ LA VITA LAVORATIVA E’ LUNGA….MOLTO LUNGA.

Comments are closed.