volantini telos via concordia 2012 (2)SARONNO – Per il centro sociale è polemica fra Luciano Silighini Garagnani, saronnese presidente dei Promotori della libertà del Pdl, e l’assessore comunale saronnese del Centrosinistra, Cecilia Cavaterra.

Cavaterra ha fatto un errore dicendo che sulle proprietà private non può intervenire. Se in un comune qualche edificio è lasciato all’abbandono in stato fatiscente e pericoloso per la sicurezza compresa quella sanitaria può intervenire eccome. Legga il Codice Civile all’articolo 834 e scoprirà l’esproprio per pubblica utilità – rileva Silighini – Direi che i topi che all’interno fanno dei party siano già un bel motivo per intervenire”.

Prosegue l’esponente Pdl:”Sul discorso spazi io mi riferivo a spazi ad uso gratuito e chiedevo una regolarizzazione di alcune situazioni che invece si fa quasi finta non esistono come il Telos. Lo Spazioanteprima non è ciò che intendo. Io ho frequentato in passato ed era gestito molto bene, con musica e pieno di giovani fino a tarda sera. Ora si paga una tessera d’ingresso. Dove vanno i soldi della tessera e dell’affitto? Non è più lo spazio libero che era un tempo e devo ancora capire bene i legami che ha col Comune. Io parlo di spazi autogestiti dai ragazzi che cercano di fare cultura sociale a Saronno senza soldi che girino per entrare, fare o sbrigare. Autogestione culturale. Per questo ho detto e ribadito che ho ammirato i ragazzi del Telos per come hanno sistemato via Concordia e sinceramente anche quando svolgono attività ludica nel Telos attualmente. Non vanto azioni contro il patrimonio o violente,politicizzate dagli anarchici, ma vanto ciò che di positivo danno e riconosco che fanno più cultura sociale loro per i giovani che certe istituzioni. E lo dico da uomo di destra”.

29/01/13

1 commento

  1. io invece ammiro lei per il modo che ha di entrare a gamba tesa in ogni questione 🙂 non è facile, ma lei ci riesce sempre!

Comments are closed.