Cavaterra SARONNO – “Vorrei subito sottolineare il grande successo della lista “Con Ambrosoli presidente” che a Saronno ha superato il 7 per cento. E’ la prova che c’è la voglia di fare e di cambiare anche se purtroppo, con mio vivo dispiacere, il progetto non si è concretizzato a livello regionale”. E’ questa l’analisi di Cecilia Cavaterra, assessore alle Culture e candidata, traccia all’indomani dello spoglio delle regionali.

“La candidatura è stata sicuramente un’esperienza utile ed importante – continua Cavaterra – per me e per tutto il movimento. Adesso l’importante è rimboccarsi le maniche a continuare a lavorare per arrivare al cambiamento che tanti tanti auspiscano”.

Immancabili i ringraziamenti anche alla luce dell’ottima perfomance personale l’assessore non è stata solo la candidata più votata in città, con 270 preferenze ma anche quella con più preferenze per la lista Ambrosoli a livello varesino:”E’ doveroso un grazie a chi mi ha scelta ma anche a tutti coloro che hanno creduto alla mia candidatura aiutandomi durante la campagna elettorale. Sono poi contenta del voto “rosa” della città di Saronno dove tra i candidati più votati ci sono ben due donne”.

E conclude con un’analisi politica:”Insomma a Saronno il centrosinistra cresce non solo per il Pd ma anceh grazie all’apporto delle liste civiche”.