SARONNO – “Lo stipendio per i rifugiati è garantito, ma mancano soldi per aiutare i saronnesi?” A chiederselo è il capogruppo consigliare della Lega Nord, Angelo Veronesi.

Angelo veronesi

“Bei tempi quelli dello stipendio ai rifugiati per pulire la città – ricorda Veronesi – Sono stupito delle parole del vicesindaco ed assessore Valeria Valioni sulla manifestazione dei disoccupati.
Sembra che l’assessore si scandalizzi della polemica conseguente alla manifestazione dei disoccupati e sembra chiamarsi fuori vantandosi della propria disponibilità e di quella degli uffici per risolvere le situazioni drammatiche. Nessuno vuole togliere merito a Valioni su quello che sta facendo tra le mille difficoltà della crisi. Però quando pensiamo alle tante, troppe consulenze esterne di questa amministrazione e quando pensiamo ai soldi che sono stati trovati per garantire un lavoro stipendiato ai richiedenti lo status di rifugiato, allora qualche domanda diventa legittima da parte dei cittadini”.

Conclude Veronesi:”Come mai lo stipendio per i rifugiati è garantito, mentre mancano soldi per aiutare i saronnesi? Come mai ci sono soldi per le consulenze esterne, mentre mancano per i saronnesi poveri? Questa volta la retorica presa di posizione contro Provincia e Regione non servirà a nulla all’assessore Valioni per giustificare queste scelte inique da parte della sua Amministrazione civica”.

120413

1 commento

  1. Se un saronnese di nascita o di adozione, sia esso italiano o straniero, si è sempre comportato in modo esemplare lavorando e pagando le tasse ha sicuramente pieno diritto di essere tutelato più di qualsiasi altro cittadino. E il comune ha il dovere di accantonare dei fondi per le necessità estreme.

Comments are closed.