SARONNO – E’ nato oggi il comitato “L’Italia che verrà-Saronno 2015”, ne fanno per ora parte da trentatrè cittadini, presieduto dal rappresentante locale di Fratelli d’Italia, Luciano Silighini Garagnani.

25042013 Silighini al Santuario (4)

“E’ un gruppo che si prefigge il compito di individuare ciò che la città di Saronno necessita e che l’attuale Amministrazione comunale di Centrosinistra non riesce a dare – specifica Silighini Garagnani – Sono convinto che muoversi come partito politico in questo momento sia riduttivo e non utile a Saronno. Io voglio la partecipazione della gente, di tutte le classi che compongono il nostro paese, uniti nel realizzare un grande progetto come feci anni fa con la Giovine Italia, associazione da me fondata nel 1996 a Genova”.

Insomma, una compagine aperta alle tante voci della città.

italiacheverra1

L’obiettivo, spiega il saronnese,”è creare un “libro azzurro” con idee e progetti che diventeranno il manifesto che chiederemo di sottoscrivere tra due anni ai politici che si presenteranno come candidati sindaco. Due anni di lavoro da oggi, due anni di impegni affinchè il popolo saronnese possa far sentire la propria voce, fornire suggerimenti e scrivere il proprio programma elettorale: un programma scritto dai 39 mila cittadini residenti che vogliono far sentire i propri sogni lontano dagli schemi partitici. Siamo convinti che fare apparire gazebi, fare comizi e impegni durante la campagna elettorale sia noioso e poco rispettoso per i cittadini, oggi iniziamo a raccogliere lamentele, progetti, e proteste dei saronnesi che giorno dopo giorno diventeranno proposte che comporranno il “libro azzurro per Saronno”, azzurro come i suoi colori ed il colore del cielo che dovrà brillare su una Saronno nuova, ordinata e vero traino per il crocevia tra Como, Milano, Monza e Varese”.

Simbolo del comitato è la “Statua della riconoscenza”;”un simbolo civico, laico, che rappresenta ciò che i politici devono sentire dentro loro verso Saronno: la riconoscenza, l’orgoglio di sentirsi portavoce del popolo – rimarca Silighini Garagnani – “L’Italia che verrà-Saronno 2015″ è un gruppo aperto a tutte le persone, con idee di destra, sinistra, centro, cristiani di tutte le confessioni, ebrei, musulmani, Testimoni di Geova, purchè uniti dalla ricerca del bene comune verso la nostra città. Solo ragionando senza tessera di partito o senza ideologie si riuscirà ad ottenere effettivamente il bene per questa città ed è questo il nostro obbiettivo unico che ci prefiggiamo come impegno. Da oggi inizia la corsa per liberare il Palazzo comunale e riconsegnarlo ai cittadini”.

270413

5 Commenti

  1. Guaglianone..meglio perdere sempre il alto sinistro che il destro e la camicia nera se la mettono anche i preti e pure te se ti vesti di scuro…sed mens…

Comments are closed.