GERENZANO – Dopo l’ispezione dei carabinieri del Nas, il Nucleo antisofisticazioni, che ha portato alla chiusura del magazzino della farmacia, ritenuto non idoneo, giungono le puntualizzazioni del consiglio d’amministrazione dell’Azienda speciale multiservizi di Gerenzano, che gestisce la farmacia stessa.

gerenzano centro (2)

“Il Cda non può che osservare come il magazzino di via I maggio, vecchia sede della farmacia, sia stato sempre utilizzato come tale sin dal trasferimento della farmacia in via Duca degli Abruzzi avvenuto nel novembre 2010 – si legge – Ferme restando le ulteriori verifiche che dovranno essere effettuate dall’autorità giudiziaria, qui si evidenzia come l’attuale amministrazione, impegnata intensamente nelle attività sopra riassunte, mai avrebbe potuto immaginare che lo stoccaggio di farmaci fosse stato effettuato per tanto tempo senza le necessarie autorizzazioni, anche in quanto l’utilizzo di tali locali è stato al centro di numerose discussioni nell’ambito delle quali i soggetti tenuti alla responsabilità gestionale dell’Azienda ed al rispetto della normativa di settore nulla hanno mai evidenziato in proposito.

Nel ribadire l’assoluta estraneità del presente Cda rispetto ad eventuali violazioni di legge che dovessero essere accertate nei confronti dell’Azienda Speciale Multiservizi Gerenzano, informiamo i cittadini gerenzanesi che l’opera di supervisione e verifica sulla gestione dell’azienda proseguirà anche nei periodi a venire e che verranno intraprese tutte le azioni necessarie a tutelare il buon andamento aziendale”.

090713