Astrid Meloni_Elizabeth_Filippo Dini_Bertie_Luca Barbareschi_Lionel Logue_Il discorso del re_DSC_4719SARONNO – “Il discorso del re”: sicuramente tutti ricordano il capolavoro cinematografico, ma pochi sanno che il testo era stato scritto per il teatro e proprio sul palcoscenico lo riporta Luca Barbareschi.

Lo spettacolo va in scena venerdì 17 e sabato 18 gennaio alle 21 e domenica 19 gennaio alle 15.30 al teatro civica “Giuditta Pasta” di via I maggio, con Barbareschi, Ruggero Cara, Chiara Claudi, Filippo Dini, Roberto Mantovani, Astrid Meloni, Giancarlo Previati, Mauro Santopietro; traduzione e regia di Luca Barbareschi.

Il discorso del re è una commedia umana, in perfetto equilibrio tra toni drammatici e leggerezze, ricca di ironia ma soffusa di malinconia, che vede nei panni del logopedista un magistrale Luca Barbareschi affiancato, nel ruolo di Giorgio VI, da Filippo Dini. Un capolavoro dello sceneggiatore David Seidler, un testo nato per il teatro ma recentemente trasformato in una pluripremiata pellicola. La pièce è ambientata in una Londra regale, a cavallo tra gli anni Venti e Trenta, ed è incentrata sulle vicende di Albert, secondogenito balbuziente del Re Giorgio V. Si parte dai fatti storici per addentrarsi in un dramma personale, senza abbandonare mai la Storia che è presenza imprescindibile di ogni istante della commedia. È una bellissima storia sul senso di responsabilità, sulla solidarietà familiare e sulla forza di volontà che permette di superare ostacoli apparentemente insormontabili.

Prezzi: intero 28 euro, ridotto (over 65, gruppi organizzati) 25 euro, ridotto under 30 22 euro, ridotto under 20 15 euro.

160114

1 commento

  1. Barbareschi è molto bravo a teatro, ma come persona mi è scaduta tanto! 🙁

Comments are closed.