SARONNO – Dal Saronnese e dal Varesotto: oltre cinquanta i ragazzi della zona che hanno partecipato alla recente convention milanese di Forza Italia Giovani.

L’appuntamento si è svolto nella sede regionale di Forza Italia a Milano, i ragazzi del giovanile del partito hanno incontrato il neo coordinatore regionale Maria Stella Gelmini, assieme ad Alessandro Sorte (28 anni, consigliere regionale) ed Alessandro Cattaneo (sindaco di Pavia, il “più amato” d’Italia).

Duecentocinquanta ragazzi, chi alle prime uscite, chi più “navigato”, come gli esponenti del Varesotto:”Abbiamo portato 50 ragazzi da tutta la nostra Provincia, un grandissimo risultato in assoluto, ed ancor più grande se si pensa che il vecchio coordinatore giovani è recentemente passato ad Ncd. Tanti i progetti in cantiere, in primis sul lavoro, di cui abbiamo discusso con il direttivo regionale assieme a Gelmini, Sorte, Cattaneo ed i loro assistenti” riepiloga Andrea Brenna, dirigente regionale delegato al lavoro di Forza Italia Giovani Lombardia.

L’importanza dell’evento è stata ribadita anche da Giuseppe Levatino, dirigente regionale di Studenti per le Libertà:”Un grandissimo risultato. E’ su queste basi che deve fondarsi il rinnovamento del partito, noi siamo pronti a dare il nostro contributo, come sempre, nel giovanile e nel partito senza paura, ma con la consapevolezza della nostra esperienza, anche se giovani anagraficamente, abbiamo anni ed anni di militanza alle spalle”.

Chiosa finale del saronnese Giuseppe Anselmo, 26enne, vicepresidente nazionale di Studenti per le Libertà, e delegato agli enti locali nei giovani di Forza Italia in Lombardia, anche lui fra i relatori:”Per noi “anziani” del giovanile, sta arrivando l’ora di lasciare il passo ai tanti ragazzi che stanno crescendo con noi. Le battaglie da portare avanti, per noi ora sono Università e Lavoro: incentivare tramite il coinvolgimento dei privati un maggior sostegno al diritto allo studio, indirizzato a permettere agli studenti di andare negli atenei più qualificati per competere nel mercato globale; potenziare l’apprendistato di 3o livello equiparandolo alle lauree come all’estero; razionalizzare le spese per permettere un miglior utilizzo delle stesse; collegare di più con il tessuto imprenditoriale con i centri lavoro; spingere noi stessi tramite i nostri parlamentari, per iniziative legislative volte a facilitare l’inserimento dei giovani nel lavoro e l’imprenditoria giovanile. A tal riguardo, già in settimana da Roma giungeranno novità”.

All’incontro, erano presenti anche altri giovani del Nord Italia, con al completo il coordinamento regionale di FI Giovani Piemonte, capitanati da Gianluca Colletti, coordinatore regionale e vicesindaco, oltre che i “cugini” della vicina provincia di Novara.

300114

11 Commenti

    • E’ verissimo Andrea, al punto che Angelino Alfano leader di NCD dichiara:
      “Con Silvio Berlusconi e Forza Italia non saremo mai nemici, alleati speriamo” !!!

    • NCD
      Le porte girevoli in politica non hanno mai dato un contributo di chiarezza e di trasparenza!!!

      • Io, come tanti altri giovani, abbiamo deciso di credere in questa sfida proprio perché teniamo al nostro territorio e alla nostra gente! Nessuna porta girevole, solo tanta voglia di fare, con la trasparenza e la passione di sempre! Mi permetta ma è troppo semplice criticare chi non si conosce! Buona serata

      • -Piccoli partiti piccole idee- diceva Palmiro Togliatti. Confido che Renzi e Berlusconi chiudano loro le porte al fine di avere un governo stabile

  1. Grazie Gianma! Vi auguro il meglio per il nuovo cammino che avete intrapreso!

Comments are closed.