fdi varesinoSARONNO – Il responsabile locale di Fratelli d’Italia, Demis Guidi, è entrato a fare parte, con Paolo Valmori, nell’assemblea nazionale del parttito in rappresentanza della provincia di Varese. E’ stato deciso nel corso del congresso svoltosi nei giorni scorsi a Fiuggi.

Sono stati due giorni intensi ed incalzanti, ricchi di emozioni, di conferme e di prese di posizione – ricorda Guidi – In tutto il congresso le parole persona e popolo sovrano sono state ridondanti a voler sottolineare la centralità degli individui nelle idee e nei progetti di Fratelli d’Italia. I valori della destra sono emersi limpidamente, valori come Patria, famiglia, italianità, meritocrazia, giustizia, valori ormai sottovalutati ma vivi nel nostro Dna, valori antichi e spesso dimenticati, ma che vogliamo rispolverare e valorizzare perchè sono la struttura portante di uno stato sovrano, dell’ impresa, della famiglia e della collettività. E’ stato specificato che da euro-scettici ora siamo pienamente contrari all’euro, siamo contrari alle liste bloccate ed alle quote rosa”.

Prosegue Guidi

Vorrei specificare che la contrarietà alle quote rosa non è dettato da un fattore sessista, anche perchè il nostro leader indiscusso è una donna; ma si vorrebbe evitare di dover eleggere una donna magari poco competente a discapito di un uomo magari più competente solo per il fatto
che essa sia donna. Ovviamente il lavoro è la questione primaria da affrontare ed è stato dato ampio spazio all’ argomento, in quanto senza lavoro vengono meno tutti i presupposti per la risoluzioni di tutti i problemi che ne derivano: Instabilità sociale e famigliare, illegalità, dignità umana, economia. Ovviamente le nostre battaglie storiche quali pensioni d’ oro e Marò, non verranno mai accantonate fino ad una risoluzione. Riteniamo che l’abolizione della legge Merlin sia un provvedimento essenziale, per l’ottenimento di più risultati; piegare le gambe alla malavita organizzata e ripulire le strade e ridare la dignità alle zone delle città che sono centri di prostituzione nonchè regolarizzare quelle donne che lo fanno per scelta e che ora scappano in una qualsiasi delle altre nazioni d’europa dove questa è legale, e qui vi pagano le tasse.

Conclude l’esponente locale di Fratelli d’Italia:”Pragmatici ed emozionanti i discorsi di Meloni, Crosetto, Guidi, Alemanno, Rampelli, Fidanza, e Frassinetti, ed emozionante è stata anche la presenza di Donna Assunta Almirante che ha presenziato a tutto il congresso e quando è entrata c’è stata una standing ovation ed un applauso di cinque minuti”.

130314

2 Commenti

  1. Silighini, si è accostato a Fratelli d’Italia nel momento della sua fondazione, è stato semplicemente il responsabile del comitato elettorale di Saronno, non ha MAI e ripeto MAI ricoperto cariche istituzionali a nessun livello. Le iniziative da lui intraprese e gli interventi, anche su questa testata, le ha sempre fatte di sua iniziativa, senza mai confrontarsi con la direzione, spesso mettendo in imbarazzo gli esponenti provinciali. Il Sig. Silighini non ha NULLA a che fare con Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

Comments are closed.