SARONNO – Da oggi anche i cittadini di Saronno avranno l’opportunità di usufruire di «e-vai», il primo servizio di car-sharing ecologico (parco auto al 70% elettrico) diffuso su scala regionale e integrato con il servizio ferroviario Trenord.

Il nuovo «e-vai» point di Saronno si trova vicino alla stazione ferroviaria, in via Carcano, ed è stato inaugurato questa mattina alla presenza del sindaco Luciano Porro, dell’assessore comunale all’Ambiente e Mobilità Roberto  Barin e di Giovanni Alberio, responsabile delle relazioni istituzionali di «e-vai». La postazione comprende 4 stalli di sosta e una colonnina di ricarica per le batterie delle auto elettriche.

Al termine dell’evento i cittadini hanno potuto effettuare test drive gratuiti con alcune delle auto elettriche e a basso impatto ambientale di ultima generazione che compongono la flotta di «e-vai»: tre Citroën C-Zero (auto elettriche con batterie di trazione al litio ioni, omologate per 4 posti, dotate di aria condizionata, con un’autonomia di 130 km e una velocità massima di 110 km/h) e una Fiat Punto Evo (bifuel benzina e GPL, omologata per il trasporto di 5 persone e dotata di aria condizionata).

Inoltre, a tutti è stata offerta l’opportunità di iscriversi a costo zero beneficiando di una speciale promozione: 3 noleggi gratis da due ore ciascuno da utilizzare entro il 18 maggio 2014.

«Utilizzare le nostre auto piace sempre di più – ha affermato Giovanni Alberio, responsabile delle relazioni istituzionali di «e-vai»-. Non solo si risparmia su bollo, assicurazione e benzina, ma si contribuisce anche a inquinare meno senza rinunciare alla praticità di un servizio capillare, in continua espansione e presente in tutto il territorio lombardo».

«È una novità fortemente voluta dall’Amministrazione del Sindaco Luciano Porro – ha spiegato l’assessore all’ambiente e mobilità Roberto Barin. L’idea, è quella di garantire un servizio a chi non utilizza l’auto per recarsi al lavoro, ma soltanto per andare a fare la spesa o in maniera sporadica. È una opportunità per gli automobilisti occasionali di servirsi delle vetture del car sharing risparmiando sugli alti costi legati al possesso di una vettura».

 Orari e tariffe – Il car sharing ecologico «e-vai» è disponibile tutti i giorni, 24 ore su 24. La tariffa è di 5 euro l’ora senza costi aggiuntivi legati al chilometraggio per le auto elettriche, mentre è di 2,40 euro l’ora più 0,48 euro a km per le auto a basso impatto ambientale. 

Vantaggi – Con le auto «e-vai», a Saronno come a Milano e in molti altri comuni convenzionati, si ha libero accesso alle corsie preferenziali e alle ZTL e si può parcheggiare gratuitamente in tutte le aree di sosta pubbliche, anche in quelle gestite tramite parcometri o sistemi equivalenti.

Istruzioni per l’uso – Tutti possono iscriversi a «e-vai» gratuitamente e indipendentemente dall’essere abbonati al servizio ferroviario lombardo: basta collegarsi al sito www.e-vai.com e seguire le indicazioni riportate.

Le vetture possono essere prenotate telefonicamente chiamando il Numero Verde 800.77.44.55, oppure collegandosi al sito www.e-vai.com.

In base alle esigenze di utilizzo del servizio, sarà possibile iscriversi in due modalità:

Silver – è la formula ideale per chi ha necessità occasionali di utilizzo, senza costi d’iscrizione e con un primo noleggio di due ore gratuito. Il pagamento è effettuabile solo con carta di credito, e a ogni noleggio va aggiunto un costo di cinque euro.

Gold – è la modalità più comoda e conveniente per chi utilizza spesso il servizio. È possibile pagare i noleggi con carta di credito, bancomat, contanti o bonifico, versando cinquanta euro di prepagato, convertiti immediatamente in credito da utilizzare per i futuri noleggi. 

IL CAR SHARING «e-vai» IN LOMBARDIA

Le postazioni del car sharing «e-vai» sono presenti: negli aeroporti di Milano Linate e Malpensa e nelle stazioni ferroviarie di Milano Cadorna e Milano Bovisa, a Bergamo, Cremona, Como Lago FN, Varese FN, Pavia, Sondrio, Erba, Lodi, Legnano, Mariano Comense e Vigevano. Altri «e-vai» point sono a Alzate Brianza, Cairate, Cuggiono, Casalmaiocco, Giussano, Laveno Mombello, Maccagno, Tradate, Ternate, Magenta, Travedona Monate e Saronno. Altre postazioni «e-vai» si trovano presso la sedi della Provincia di Milano in corso di Porta Vittoria, viale Piceno e via Luigi Soderini. Il servizio è disponibile anche al Centro Direzionale Leoni Milano, in via Spadolini.

18032014

10 Commenti

  1. il primo servizio di car-sharing integrato con il servizio ferroviario Trenord.

    QUINDI PREPARIAMOCI ALLO SCIOPERO SETTIMANALE DELLE CARSHARING!!!

  2. chissà quanto dura? …nemmeno il tempo di vedere la Porro & Co. (-1) perdere le prossime amministrative? … si accettano scommesse! 🙂

  3. Quando i servizi non ci sono ci lamentiamo quando ne vengono messi a disposizione di nuovi bisogna essere positivi anche se ad alcuni possono sembrare inutili.

  4. Non è una iniziativa dell’amministrazione di centro sinistra, ma una iniziativa di Trenord e Sems, come appare ben evidente dal sito Internet:https://www.e-vai.com/web/home. L’amministrazione di centro sinistra di Saronno non ha fatto proprio un bel niente per il car sharing a Saronno, non spendendo nemmeno un euro. E’ tutto merito della Regione Lombardia, che investe sul trasporto elettrico attraverso questo mezzo di interscambio ferro-gomma. Primo tentativo che andrà potenziato nel corso degli anni per renderlo realmente fruibile dai cittadini. Mi domando cosa abbia fatto l’amministrazione Porro per renderlo fruibile ai cittadini della Cassina Ferrara e del Prealpi o della Cassina Colombara, che sono realmente lontani dalla Stazione centrale di Saronno Centro. Avrebbero potuto rendere disponibili delle aree standard per installare dei parcheggi-ricaricatori elettrici, invece nisba, nada, niente. Tutto fumo e niente arrosto. C’è poco da arrogarsi diritti di paternità di questa iniziativa.

  5. prima cosa che urge e’ la sicurezza. ieri sera una cosa impressionante, 4 nordafricani con mega bastoni in mano a far rissa. in centro. e questa e’ civilta’!! ma finiamola. chi non e’ in regola via!!!!!!!! subito.

    • Inutile lamentarsi adesso. Bisogna ricordarsi di quanto accaduto e usare l’unico metodo che hanno i cittadini per lamentarsi: il voto. Se nel 2015 Lei deciderà di non andare a votare, perchè tanto sono tutti uguali, si ricordi di quanto accaduto e ci ripensi. Il centro sinistra andrà in massa a votare e riconfermerà Porro & C se Lei si asterrà di esprimere la sua lamentela con il suo voto.

    • tema sicurezza anche quando si parla di car sharing?fantastico!si si la presenza di macchine elettriche può portare ad un peggioramento della situazione a Saronno. la sicurezza prima di tutto e con tutto! complimenti per la solita propaganda sterile.

Comments are closed.