fabio paticellaSARONNO – “Con sommo dispiacere prendiamo atto che TeLos vuol continuare questo scontro muro contro muro, che non potrà mai portare a nulla di fruttuoso per la città”

E’ questo il primo commento a caldo del coordinatore cittadino di Forza Italia Fabio Paticella in merito alla presa di posizione dei ragazzi del centro sociale cittadino che hanno rifiutato la proposta di un tavolo di lavoro per trovare uno spazio legale in cui svolgere le proprie attività.

E continua: “Come già sottolineato dall’europarlamentare Lara Comi, ci serve serenità, abbiamo bisogno di lasciarci alle spalle il cupo clima che, ormai da troppo tempo, incombe sulla città”.

“Saronno ha bisogno di ripartire e per farlo è prima necessario ristabilire le condizioni politico amministrative  più opportune. Non è solo Forza Italia a richiederlo ma, in primis, i cittadini provati dai continui disagi e malesseri che questa città subisce anche a causa di una guida indecisa e succube dei  personalismi interni e dei fatti esterni.

Chiarissima la posizione in merito alla questione Telos: “I ragazzi del centro sociale, se pur in modo comunque non condivisibile,  portano all’attenzione di tutti due temi non più differibili: l’emergenza abitativa e l’esigenza di spazi aggregativi giovanili. L’attuale Amministrazione ci sembra incapace non solo di trovare soluzioni  ma anche  le modalità più opportune per ricondurre tali temi su di un piano di legittimità. Siamo ben consapevoli che la città di Saronno necessita di una maggiore realtà aggregativa per i giovani; quello attuale, lo -Spazio Anteprima- di viale Lombardia, ha riscosso e continua a riscuotere un ottimo successo, tuttavia ad oggi potrebbe essere non più sufficiente a soddisfare i numeri richiesti e le esigenze dei ragazzi. E se oggi ci ritroviamo a dover subire modalità poco declinabili con l’esercizio del diritto ciò e dovuto all’inerzia  degli amministratori che, in questi anni, sono stati incapaci di coniugare con equilibrio le pur legittime esigenze di tutto il  mondo giovanile, nessuno escluso.

18102014

15 Commenti

    • Wow, che commento intelligente!
      Senz’altro ti sarai impegnato a leggere il comunicato per poi trarre questa conclusione così impegnativa.

      Bravo Fabio, continua così… serio e moderato. Buon lavoro!

      • D’accordissimo con fra Martino….
        Fabio è persona preparata e competente,siamo fortunati che si sia rimesso in gioco.

  1. Paticella sei stato nominato ma non siamo al grande fratello ! In democrazia ci si conta per avere incarichi

    • in un partito che non ha mai fatto congressi? difficile…
      Credo però che una nomina come questa comporti più oneri che onori.

      • Olivello .#COMI . coordinatrice provinciale è stata, a suo tempo, eletta per concgresso !!!!!

        A dicembre si ripartirà con i congressi

        • Notizia di ieri, direi finalmente…!!!!
          Almeno ci sarà un elezione democratica!

  2. Nella foto la spilla sulla giacca di Paticella mi ricorda quella di Unione Italiana…ne ho una anch’ io identica!

    • Direi che usando il tunnel dei neutrini della compagna di partito Gelmini può anche superare la velocità della luce….

  3. Splendido leggere:
    “Come già sottolineato dall’europarlamentare Lara Comi, ci serve serenità, abbiamo bisogno di lasciarci alle spalle il cupo clima che, ormai da troppo tempo, incombe sulla città”.
    Visto che il resto delle dichiarazioni di Paticella è solo sterile
    politichese, faccio una sintesi alternativa:
    1) eliminare chi non rispetta la legalità e abusa della società civile
    poi
    2) trovare soluzioni pratiche es. luoghi e gruppi di aggregazione
    all’interno delle regole ( = che paghino luce, gas ,acqua, affitto o quant’altro consumano, che non lercino i muri e le strade della città ecc) a cui si attengono gli altri cittadini meno “giovani” che lavorano e pagano fior di tasse.
    SHARK

    • Eliminazione, come ? fisica ?
      Ma ti rendi conto che oltre a questa fesseria hai riscritto quanto è stato detto nel comunicato?

  4. Bravo!
    Complimenti Fabio!

    Carlo A. Mazzola
    Coordinatore emerito Forza Italia – Saronno e primario elettore di Matteo Berlusconi

  5. Ancora con sti telos, ma basta con sta gentaglia dei cosiddetti centri sociali, dove tra alcool e droghe, sanno solo andare in giro a distruggere, spaccare e picchiare. Ma vi rendete conto che si da voce e considerazione a chi come idea, ha solo quela del degrado, della fame e della distuzione. Cioè, dai, onestamente, fino a quando si permetterà l’esistenza di simili aggregazioni, Saronno non migliorerà mai, anzi potrà solo, ma veramente poggiorare. Fidatevi che non dico stupidate. Vedete. Ciao e buona notte a tanti auguri a tutti.

Comments are closed.