SARONNO – “Il vero centrodestra varesino è qui, riunito intorno a questo documento. Non siamo legati al bisogno di vittoria a tutti i costi. Non ci interessano le poltrone. Ci interessano i valori, la coerenza, il rispetto delle persone che hanno creduto e continuano a credere in noi. Questo manifesto si chiama “Noi tutti insieme crediamo” proprio a sottolineare la sua valenza ideale. E’ un testo scritto a più mani, un documento aperto: auspichiamo che il ventaglio di forze politiche che lo sottoscrivono oggi possa ampliarsi. Oggi lo firmiamo noi di Forza Italia, insieme agli amici di Udc, Unione Italiana, Scelta Civica, Lista Maroni. Domani potrà vedere l’adesione di altri che condividono le nostre idee e i nostri programmi. La Lega oggi non è presente perché vuole conservare una sua identità, non aderendo al Ppe: ma per noi è un alleato naturale, ci unisce un comune sentire politico“.

Così Lara Comi, europarlamentare di Forza Italia e coordinatrice provinciale, durante la conferenza stampa di presentazione del manifesto delle forze di centrodestra a Varese. La riunione si è tenuta nella sede di Forza Italia in via Carrobbio.

Presente accanto a Lara Comi il consigliere regionale di Forza Italia Luca Marsico che ha commentato: “Siamo all’inizio di una nuova offerta politica, la novità del prossimo futuro. E’ importante che proprio nel momento dell’antipolitica noi aderiamo a un progetto che richiede entusiasmo, impegno, responsabilità. Ci mettiamo la faccia per programma che si pone come obiettivo concreto lo sviluppo del territorio”. Hanno sottolineato l’importanza della propria adesione e il forte significato politico del documento tutti gli esponenti politici presenti: Luca Ferrazzi, consigliere regionale Lista Maroni, Christian Campiotti dell’Udc, Fabio Fedi di Fratelli d’Italia, Mario Ceriani di Unione Italiana, che ha partecipato anche in rappresentanza di Gianfranco Librandi, deputato di Scelta Civica.

Al termine dell’incontro è stata annunciata la nascita della pagina Facebook “Noi tutti insieme crediamo” dove i cittadini possono lasciare commenti e sostenere l’iniziativa. “Il coinvolgimento delle persone – ha concluso Lara Comi – per noi è fondamentale. Siamo aperti come sempre alle proposte che vengono dalla base. Siamo orgogliosi di questa iniziativa che fa chiarezza e stabilisce una base valoriale alle nostre iniziative politiche sul territorio di Varese. L’Italia rimane un Paese moderato, il centrodestra deve riorganizzarsi e tornare a essere forza di governo. Questo documento nasce a Varese ma si propone come modello per tutte le province.”

27102014

11 Commenti

  1. Sono solo dei chiaccheroni…
    l’unico che sta in strada con la gente è il candidato sindaco di Saronno LUCIANO SILIGHINI GARAGNANI

    • Congratulazioni sincere a LARA COMI

      NCD. liberi di muoversi come meglio credono, saranno giudicati dagli elettori, ma devono fare una scelta: o Nuovo Centro Destra o Vero Centro Destra.
      Anch’io concordo che i il fatto che l’UDC sia da un lato e NCD e PD dall’altro non permette neanche la definizione di CentroDestra ma di Sinistra a tutti gli effetti.

  2. Dal PDL , siminini lo ignora, si sono staccati FDL e NCD è rimasta FI .

    E’ giusto che ora le forze moderate si riuniscano e che NCD sia posta al bando in quanto lotta per poltrone andando a zig zag a destra e a sinistra …VERGOGNA …fuori

  3. Ci sono 7 consiglieri da un lato e altrettanti 7 dall’altro. Ago della bilancia sono stati proprio i 2 consiglieri di NCD che rispecchiano sì i ribaltoni nei consigli comunali, ma di sicuro non i voti degli elettori.


    Non si può tuttavia non notare che questo ago è finito dalla parte sbagliata, almeno a stare al nome del loro partito, per paura di perdere cadreghe (non di certo per il deciso volere di esserci per il territorio, perché il due di picche anche se uno dei “trenta denari d’argento” sarà la Vicepresidenza, rimane in questi giochi una cartina da niente).

    Paura, la stessa che governa ora l’attuale condotta “bipolare” di questi eletti con i voti del PDL nei comuni e alla regione dove sono in maggioranza ma appoggiando l’opposizione.-PD

    NCD: prego s’accomodi fuori

  4. Amici dell’UDC e di Scelta Civica???
    Non interessano le poltrone???
    Come si fa ad allearsi con Librandi che non fa nulla per il collegio dove è stato eletto.
    Comi, per favore, ritorna in te e fai pulizia di tutta questa vecchia politica.

  5. La trovo una forzatura. Molti esponenti dell’UDC non seguiranno Campiotti, l’NCD non c’è, i Popolari per l’Italia non ci sono. Prima bisognava rafforzare il centro popolare. Che c’entra Fratelli d’Italia con i popolari??

    • Bergamaschi ti converrebbe leggere con cura il testo del manifesto per evitare delle “uscite” azzardate.

      Chiediti come mai i popolari per l’Italia hanno SCELTO di non esserci … forse che non aderiscono ai valori di cdx e PPe e sono seduti al tavolo del csx come NCD?

      Nonostante…dichiarino

      Roma, 30 set. (Adnkronos) – “Ho incontrato nei giorni scorsi il presidente Silvio Berlusconi per ringraziarlo dell’appoggio dato da Forza Italia al movimento che ho fondato, i Popolari per l’Italia, per il nostro ingresso nel Partito popolare europeo. La nostra entrata nel Ppe, così come quella di Ncd, è stata possibile grazie a Forza Italia che non ha posto veti a riguardo. A mio avviso si tratta di una scelta saggia che guarda in prospettiva alla ricomposizione in un unico schieramento di tutte le forze che si riconoscono nel popolarismo europeo”. Lo ha detto il presidente dei Popolari per l’Italia Mario Mauro questa mattina ospite in una trasmissione televisiva. – See more at: http://www.guidasicilia.it/politica-ppe-mauro-da-fi-no-veti-per-popolari-per-litalia-ho-ringraziato-
      berlusconi/news/129257#sthash.QETwJhQu.dpuf
      http://www.guidasicilia.it/politica-ppe-mauro-da-fi-no-veti-per-popolari-per-litalia-ho-ringraziato-berlusconi/news/129257

Comments are closed.