Lega Nord al Prealpi 20141206SARONNO – La Lega Nord di Saronno apre la sua campagna elettorale in vista delle elezioni locali della prossima primavera; una campagna che è stata battezzato “Dalla periferia al centro, una sola Saronno”.

“Abbiamo voluto sintetizzare all’interno di una sola frase lo spirito della nostra proposta politica. Dopo anni in cui il degrado ha colpito la nostra città, in periferia come in centro, la Lega Nord lancia la sua idea per dare nuovo slancio a Saronno, partendo dai due punti cardini del pensiero del Carroccio saronnese, il lavoro e la sicurezza dei cittadini – spiega Davide Borghi, segretario locale leghista – Sebbene lo scenario politico sia incerto ed il quadro delle eventuali alleanze sia ancora tutto da dipingere, la Lega Nord mette come prioritarie le politiche sul lavoro e sulla sicurezza”.

Per quanto riguarda il lavoro, pensiamo che il ruolo della politica sia quello di creare condizioni vantaggiose per le imprese e le associazioni attive a Saronno. Riteniamo che il centro sinistra non abbia fatto abbastanza per incentivare l’insediamento di nuove attività imprenditoriali sul territorio cittadino. In quest’ottica la Lega Nord ha intenzione di andare ad abbassare le tasse comunali che gravano sulle imprese esistenti e che si insedieranno a Saronno, con particolare attenzione per le piccole realtà commerciali ed artigiane. Sul tema sicurezza ci siamo già abbondantemente spesi nel corso degli anni. Ribadiamo la necessità di aumentare i controlli da parte delle forze dell’ordine verso tutte le realtà sospette già ben note ai saronnesi.
Per fare questo la Lega Nord, con il supporto dei suoi consiglieri comunali, oltre al parere di tecnici e professionisti del settore pubblico, sta studiando i bilanci comunali degli ultimi anni al fine di individuare inefficienze dove poter recuperare risorse da destinare alla polizia locale.

Intento della Lega è adesso di aprire il confronto con i concittadini ed il primo appuntamento si è già svolto, lo scorso fine settimana, con due gazebo dal titolo, uno la mattina al Prealpi ed uno il pomeriggio in centro città, per parlare nell’occasione in particolare di sicurezza. Mentre la prossima “uscita” sarà sul tema “Dalla periferia al centro: una nuova viabilità è possibile”.

08122014

10 Commenti

    • Il suo è un commento tanto sibillino quanto inutile.
      .
      Che sarebbe a dire? A quale articolo dello Statuto si riferisce?
      .
      Se si riferisce allo slogan “dalla periferia al centro” nulla ha a che vedere con il federalismo (allontanare dal centralismo romano le competenze ed assegnarle, soldi compresi, alle periferie=comuni-province-regioni).
      Lo slogan infatti indica che le periferie della città hanno la stessa importanza, e necessitano della stessa attenzione, del centro città.

      • Brutto segnale : mettere Anonimo e non il proprio nome da aderente alla LEGA che vuol unire dall periferia la centro … fa pensare

        • Primo chi le dice che sono un’aderente della Lega.
          Secondo: ad un anonimo non si può rispondere che da anonimo.
          E anche se mi firmassi Matteo e Caccia-e-Pesca cosa cambierebbe?

    • Caro Colombro,
      si ricordi che si scrive Roma Capitale.
      Un controllo della digitazione prima di inviare un messaggio di 40 caratteri aiuterebbe la comprensione.

Comments are closed.