SARONNO – Sette sacchi stracolmi di spazzatura di ogni genere da ombrelli, giacche, scarpe fino alle tradizionali bottiglie di birra e scatolame vario: questo il bottino della mattinata di pulizia organizzata dal candidato sindaco de “L’Italia che verrà”, Luciano Silighini Garagnani, che ha raccolto le lamentele degli utenti del parcheggio di via Don Volpi nei pressi dell’ospedale, ridotto a discarica.

Anche qui come nelle altre zone del territorio vige l’abbandono. Questa mattina sono sceso in strada armato di sacchi per portare un poco d’ordine dove il Comune non si interessa – dichiara Silighini – Alcuni dipendenti dell’ospedale sono scesi a vedere e hanno apprezzato questo gesto,la cosa triste è stato il passaggio degli addetti alla pulizia comunale che invece di fermarsi a compiere il loro dovere hanno tirato dritto vedendo un cittadino impegnato nella pulizia. Il Pd di Francesco Licata e gli altri partiti da quellki che sostengono Pierluigi Gilli ad Alessandro Fagioli fino a Dario Lonardoni invece di parlare al vento si tirino su le maniche, si sporchino un po’ i loro vestiti inamidati e sistemino la città” conclude Silighini, non nuovo a queste azioni terminate tutte con il deposito in discarica dei sacchi raccolti.

14042015

14 Commenti

  1. Bravo Silighini. E’ l’unica cosa che sa fare bene.
    Come va la raccolta firme per le elezioni?

  2. Per pulire la città non serve candidarsi o far parte per forza di gruppi politici, basta aderire a una delle tante associazioni che prestano il loro servizio GRATUITAMENTE. Queste uscite estemporanee fanno parte del teatrino pre-elettorale Grazie per l’impegno.
    Sporcizia, degrado, e situazioni critiche ci saranno sempre se non s’investe nell’unica cosa che conta, l’educazione. I rifiuti non arrivano da soli, certi cittadini se ne fregano e considerano le aree pubbliche delle pattumiere. Si inizia col buttare mozziconi, cicche, carte dal finestrino dell’auto…e via dcendo. Anzi tra un po’ si vota verificate voi stessi quante cartacce lascerà in giro la campagna elettorale.Diamo dignità e giusti compensi anche ai lavori come quello del netturbino.

  3. scusate questo sarebbe giornalismo?
    e poi non è candidato sindaco di un bel niente…raccoglierà tre firme in croce grazie a dio

  4. Più che una campagna elettorale sembra un autopromozione per un posto come operatore ecologico !

  5. Già che c’era poteva fare sacchi di raccolta differenziata.
    Non è eco-compatibile e causa un degrado delle prestazioni saronnesi sulle percentuali di raccolta differenziata…
    Ahi ahi ahi Lucianetto.

  6. Speriamo che queste suo iniziative continuino anche dopo le elezioni. E speriamo che non venga eletto (sempre che si candidi), se no non avrà più tempo per rendersi veramente utile.

  7. bravo Siligo! Sensibilizza però anche i cittadini alla raccolta delle deiezioni dei propri animali domestici.. magari sotto casa dove sono abituati a farli “padcolare”… 😉

Comments are closed.