SARONNO – Fazzolettino verde, lettera aperta al segretario della Lega Nord, Claudio Sala, da parte di Luciano Silighini Garagnani, già candidato sindaco a Saronno e fondatore del movimento “L’Italia che verrà”.

Caro Sala, io non ho accettato di fare come molte starlette tv a cui mi paragoni e donare il mio deretano alle corti della Lega quando, muniti di bottiglia di spumante eravate già pronti a festeggiare un accordo per le elezioni di Saronno.

Ho notato che tra i molti dirigenti nominati dalla vostra giunta ci sono mogli, amici e dirigenti di partiti a voi vicini nella guida di Saronno. Caro Sala, il verde è il simbolo della speranza,ma non il vostro verde. La Padania non compare nemmeno nel Monopoli ma solo nelle visioni di un popolo che a quattro contadini bergamaschi racconta che al sud sono tutti terroni sporchi e poi al sud manda il segretario federale con la felpa su cui svettano i nomi di alcune città del meridione. Mentre pulite lo straccetto verde nelle “acque sacre del Po” schiaritevi anche le idee e magari invece di andare a mangiare nel centro islamico di Saronno coi musulmani andate per polenta. Sul mio tuffo nel Lura per festeggiare la vittoria di Trump con la bandiera americana, vi ricordo ancora che il vostro caro Salvini ha osannato lo stesso Trump con tanto di felpe, simili a quelle dove omaggia il sud che tanto odiate. Sala, mettiti il cuore in pace: io ti farò anche ridere e sarò anche poco rispettoso, ma come si fa a rispettare un partito che fa le banconote finte con la faccia di Bossi, manda in Regione in figlio dello stesso con laurea presa in Albania e manda in giro i suoi seguaci con la camicia verde, e fa il parlamento padano con tanto di elezioni? Per favore . Carnevale è divertente ma pensare di erigerlo a festa nazionale ogni giorno con simili idee mi sembra un po’ esagerato.

13052017

19 Commenti

  1. Basta notizie su Silighini! Non interessa a nessuno (tranne quando si lava nella Lura, lì è divertente)

  2. Ancora con la laurea del Trota presa in Albania?
    Si aggiorni il caro super eroe da Genova: la magistratura ha archiviato tutto.

  3. Le idee della Lega e di Bossi hanno fatto tremare le fondamenta di questa povera Repubblica. Ricorda i processi politici, penali, durati venti anni contro le camicie verdi? Finiti nel nella, ma funzionali per venti anni allo scopo di fermare la voglia di indipendenza di un popolo.

      • Ecco.
        Pagare meno tasse, o in alternativa che le tasse rimanessero nel territorio a cui vengono imposte, sarebbe già un bell’inizio.

        • si, considerando quanto il nord ha portato via al sud dall’unità d’Italia, forse la Lombardia dovrebbe restituire un pacco di soldi. Studiare la storia, i Borboni erano anni avanti ai Savoia.Solo che non erano para-francesi 🙂

  4. Totalmente d’accordo col dottor Silighini. Ovviamente adesso ci saranno i soliti commenti con la bava alla bocca dei quattro militanti della lega nord saronnese, ma la realtà è che la giunta Fagioli è già ai titoli di coda di un film che ha lasciato l’amaro in bocca a chi l’ha votata.

  5. In effetti i 400 voti di dote del Siringhini sarebbero stati determinanti.
    Peccato la Lega non sia riuscita ad imbarcare anche lui; così sì, sarebbe stato Carnevale tutto l’anno.

  6. Non ritengo di commentare quanto esternato nei confronti del segretario leghista (sono battibecchi da campagna elettorale stucchevole infinita) ma sento l’obbligo morale di invitare l’elettorato saronnese a discernere con la dovuta oculatezza quando sarà chiamato ad esprimere il proprio voto. Saronno non merita le continue sceneggiate o arlecchinate che ci vengono propinate, prescindendo dal colore politico che le esterna. Saronno ha bisogno nell’immediato di persone capaci e comptenti, che siano veramente vicine ai cittadini e che abbiano la coscienza e la volontà di porre rimedio alla degradante situazione attuale che la comunità saronnese tollera con molta difficoltà.

  7. Grande Siligo, Fagioli è un flop e adesso è chiaro a tutti. Non capisco SAC e FdI cosa mandano giù pur di avere un seggiolino.

  8. Caro Silighini, preferisco replicare alla sua lettera senza fare comunicati stampa, in quanto credo di averle dedicato già abbastanza tempo ed attenzione.
    La mia personale opinione sul suo conto non cambia, nonostante le sue provocazioni, ribadisco con fermezza che i suoi roboanti comunicati stampa, il più delle volte, hanno sempre e solo lo stesso fine, mettere in mostra le gesta di Silighini, ma non il suo pensiero.
    Quindi caro Silighini, ogni tanto, spenga i riflettori e lavori un pò più nell’ombra, la vita non è solo palcoscenico.

    Cordiali Saluti
    Claudio Sala

  9. Se il “DOTTOR” Silighini non avesse questo blog quale palcoscenico sarebbe già stato dimenticato da mesi.
    Non capisco tutta l’importanza che questo blog da certi personaggi che a malapena sono riusciti a raccogliere le firme per presentarsi alle scorse comunali.
    Caro “Dottore” ha ragione Sala nel dirle di apparire meno e di lavorare di più.

  10. Caro Silighini, Lei ha (sebbene con un diverso posizionamento politico) lo stesso difetto della sinistra radical chic: la gente vi fa schifo, tranne quando vota come volete voi!

    Visto che liquida in modo sprezzante gli elettori della Lega come “quattro contadini bergamaschi” (che poi cosa ci sia di male nel fare il contadino lo sa solo Lei) sia così gentile da dirci quali e quanti grandi intellettuali e professionisti votano per Lei.
    Ah, quasi dimenticavo: nessuno, infatti è rimasto anche fuori dal Consiglio Comunale. La triste verità è che Lei non rappresenta nessuno a parte Lei stesso, se ne faccia una ragione.

Comments are closed.