SARONNO – Nuovo importante traguardo per l’ostacolista saronnese Lorenzo Perini: il 22enne, ha conquistato oggi pomeriggio primo posto al campionato italiano assoluti che si sta disputando a Trieste del rinnovato stadio di Grezar.

Nel secondo giorno della massima rassegna tricolore su pista si registra l’ottima prestazione del saronnese cresciuto alla scuola Osa che ha conquistato il primo posto nella sua specialità i 110 ostacoli nella finale che si è disputata oggi pomeriggio.

Il giovane campione dell’aeronautica ha fermato il cronometro a 13.54 un tempo che gli è valso il primo posto davanti a l’eterno rivale Hassane Fofana, atleta delle fiamme oro arrivato in 13.81. Terzo gradino del podio con 13.89 per Simone Poccia, under 23enne, della studentesca Milardi Rieti.

Il vento (+3.0) non ha permesso all’ostacolista saronnesi di migliorare il proprio record personale. Grande soddisfazione per il campione e tra i saronnesi che l’hanno accompagnato nella trasferta a Trieste. tanti i complimenti arrivati al giovane Perini “live” ma anche sui social.

(foto archivio)

0107217

22 Commenti

  1. …. e ora – speriamo -la nuova pista d’atletica … perché a Saronno più che il calcio sono grandi l’atletica, il basket e la pallavolo.

      • se è per quello non ha mai smesso di allenarsi a Saronno, Lei ha perso l’occasione d stare zitto.

      • Abitando a Saronno, quando è lontano dalle gare ed è in vacanza, si allena come tutti gli atleti dell’OSA o chiunque altro abbia voglia di divertirsi.

        • Quanto poco sa dell’impegno che raggiungere certi risultati richiede. Sette allenamenti alla settimana, se non hai gare…. e questo da anni. Beata ignoranza…

          • Cresciuto a Saronno, da settembre 2016 si allena a Monza con Giorgio Ripamonti, seguito anche dal preparatore atletico Maurizio Tripodi, e vive a Milano 2

            questo dice il sito Fidal, altro che stupidaggini….

        • PRIMO FINIAMOLA DI DIRE CHE è ATLETA OSA…
          SECONDO NON SI ALLENA A SARONNO MA A ROVELLASCA,QUANDO è A SARONNO
          TERZO DI SARONNESE A PARTE LA CARTA DI IDENTITA’ ORMAI NON HA PIU NULLA

          COMUNQUE GRANDE LORENZO!

          • come già detto da altri, se non sa stia zitto così evita di dire scemenze, Lorenzo Perini gareggia si per l’aeronautica militare a titolo individuale, ma durante le fasi del Campionato di Società gareggia pera Saronno l’OSA in quanto , come da regolamento Fidal, gli atleti dei gruppi militari hanno l’opportunità di gareggiare per la società di provenienza se ne fanno richiesta.

    • mi pare si alleni a Rovellasca,e di Perini ne avete uno…il resto?noia?
      dobbiamo elencare i successi di altrettante realtà calcistiche, visto che le stanno tanto sulle scatole?
      o parliamo della manutenzione dello stadio di chi l’ha fatta e di chi NON LA FA da anni?
      O dei soldi presi dalla federazione espressamente dedicati agli impianti e spesi altrove?
      SE VOGLIAMO PARLARNE PARLIAMONE….

      • Gradirei avere l’elenco dei calciatori saronnesi che hanno giocato ai mondiali under 23 arrivando secondi…. Come dice lei parliamone

        • Beh a dire il vero ce qualcuno che ancor piu piccolo dei 23 ha vinto una champions leauge youth e ha fatto un paio di europei tra under 17 under 19 e under 21,ma siete i soliti chiaccheroni che vogliono lo stadio in ordine e tutto per loro ma non ramazzano nemmeno gli spogliatoi…DICIAMOCELO!

      • L’OSA a livello nazionale è tra le prime cinquanta società in Italia, l’equivalente (se fosse possibile fare un paragone) della serie C nel calcio.

  2. Complimenti, il mitico Eddy Ottoz ha conquistato un 4° posto alle Olimpiadi di Tokio nel 1964 con un buon 13,8 e una medaglia di bronzo a Città del Messico nel 1968 con 13,4.
    Altri tempi e altro materiale (pista in terra battuta e scarpette chiodate molto diverse da quelle di oggi), ma il tempo del nostro Perini fa ben sperare, magari per le prossime Olimpiadi.
    BRAVO, BRAVO, BRAVO…
    da ex atleta della Pro Patria di Milano (1964-1972) non posso che ripetere gli auguri per una carriera lunga e piena di soddisfazioni.

  3. Il talento c’è, tanto. Ora è tutta una questione di testa per arrivare ad una medaglia olimpica.

  4. Bravo Lorenzo te come tante altre eccellenze, saronnesi di nascita,sono messe nell’oblio da incompetenti politici e saltatorisulcarro paesani…

Comments are closed.