UBOLDO – Continuano i messaggi di sostegno arrivati al sindaco di Uboldo Lorenzo Guzzetti dopo i messaggi minatori arrivati dai novax in seguito alla presa di posizione del primo cittadino.

La vicenda è ormai nota anche perchè è stata ripresa nelle ultime ore da telegiornali e testate nazionali. Una mamma uboldese ha scritto a Guzzetti per chiedere un’ordinanza che bloccasse la legge Lorenzin. Il sindaco ha risposto con una dura missiva, nei toni ma anche nei contenuti, rimarcando l’importanza delle vaccinazione. Postata su Facebook la lettera ha scatenato moltissime prese di posizione dalle minacce alla solidarietà. Inoltre Guzzetti è stato segnalato al social network che l’ha bloccato prima per 24 ore poi per tre giorni.

A sostegno del sindaco si sono schierati molti genitori, medici il suo assessore Matteo Pizzi e con un tweet il ministro della salute Beatrice Lorenzin.