GERENZANO – Sette lettere di licenziamento recapitate ieri mattina e probabilmente altre 6 in arrivo: la crisi del gruppo Grancasa è arrivata a colpire anche allo storico centro commerciale di via Clerici al confine tra Gerenzano e Saronno. Il “Bossi” (come da sempre viene chiamata la struttura di vendita nel Saronnese) era stato acquisito tempo fa da Grancasa, gruppo che al momento si trova a fare i conti con una grave crisi.

Al momento nel complesso lavorano una sessantina di persone: era un centinaio qualche anno fa ma poi diversi lavoratori sono confluiti in altre società dopo la cessione di alcuni rami d’azienda come quello dei faidate e quello sportivo.

Dopo l’arrivo delle lettere di licenziamento a 7 dei dipendenti, rimasti nella storica struttura commerciale, ieri è stata subito organizzata un’assemblea sindacale: “Sabato 22 giugno scorso si era concluso, con un mancato accordo, l’iter al Ministero del lavoro e sviluppo economico riguardo il licenziamento collettivo chiesto da Grancasa” riepilogano da Filcams sigla sindacale che sta seguendo la vicenda. I delegati “avevano auspicato l’accompagnamento alla pensione, anche con buonuscite, dei lavoratori più anziani mentre i licenziamenti hanno per adesso riguardato soprattutto i più giovani”. Per i lavoratori le lettere sono state una doccia fredda: “Nella procedura avviata da Grancasa, si parlava di 13 licenziamenti quindi altre lettere a carico di 6 lavoratori potrebbero ancora arrivare”.

I sindacati hanno garantito il massimo sostegno “con la disponibilità del sindacato all’assistenza legale se vorranno impugnare i licenziamenti”.

(foto archivio)

05072019

6 Commenti

  1. Mi dispiace molto, io ho trovato sempre personale competente e soprattutto disponibile.
    Ho acquistato diversi arredamenti e anche fuori garanzia si sono sempre attivati per darmi supporto.
    Troppo spesso però ho visto il reparto vuoto…

  2. Unico difetto che secondo me è anacronistico è l’orario di apertura da negozio e non da grande magazzino… forse aggiornarsi con le altre realtà in riferimento può dare la possibilità di lavorare qualcosa in più..

  3. Non ho parole. … hanno licenziato soprattutto giovani con una raccomandata che comunicava il licenziamento immediato! Questi giovani erano comunque la forza e le braccia del Centro Bossi e, tra l’altro, dipendenti da più di 10 anni. Ma è possibile che nessuno si è mobilitato con proteste o altri interventi per salvare questi giovani!!! Tutto è stato fatto in silenzio!!! E i sindacati dove sono?!?! Ma dove andremo a finire ……..!!!!

  4. Perchè non è sato accettato l’ordine di apertura domenicale ? Gurdiamo sempre bene dentro i problemi ?

Comments are closed.