Home Città Ordinanza antipiccioni: blitz animalista in Municipio

Ordinanza antipiccioni: blitz animalista in Municipio

703
13

SARONNO – “Il sindaco Fagioli non perde occasione per dimostrare ai cittadini la sua insensibilità nei confronti degli animali, questa volta i piccioni”.

Inizia così la nota di 100%animalisti in merito all’azione realizzata stamattina in Municipio: “il pretesto, mai confermato da dati e  ricerche è sempre lo stesso, i colombi sporcano e trasmettono malattie agli umani: cosa assolutamente falsa. In realtà contro questi animali (come contro nutrie, volpi, gazze, cornacchie, cinghiali) vengono montate campagne di odio per giustificarne l’eliminazione, operazione dalla quale molti  traggono guadagni, a cominciare dalle ditte specializzate, non a caso nell’ordinanza si invitano i cittadini ad organizzarsi anche nelle loro case con dissuasori e altri sistemi di stermino a loro spese ovviamente. Ma c’è di più. Il primo cittadino di Saronno multerà i trasgressori da 50 a 250 euro”.

 

Da queste considerazioni è arrivata la scelta di agire:”Per far capire a Fagioli che Centopercentoanimalisti se ne infischia (e siamo gentili) delle sue ordinanze, oggi, lunedì 12 agosto, alcuni militanti del nostro movimento si sono recati davanti all’ingresso del Municipio  di Saronno ed hanno lanciato un messaggio alla giunta versando delle granaglie sopra un manifesto di liberazione animale”.

E concludono:”Fagioli si prepari e contatti  Cacciari, ex Sindaco di Venezia. Da quelle parti si ricordano ancora il 2008, anno dove le nostre incursioni in piazza San Marco passarono alla storia a tal punto che ne parlò anche il Los Angeles Times”

 

13 Commenti

  1. Spero siano stati sanzionati prontamente come prevede l’ordinanza! ….spero! …Ma non sarà stato sicuramente così!

  2. Il buon senso e i dati di fatto sono elementi con i quali si devono evitare battaglie ideologiche che non portano a nessun risultato. Il mondo animale di cui l’uomo è parte integrante ha regole precise di equilibrio per la convivenza comune, alla cui base il soggetto pensante ha la responsabilità di trovare soluzioni che appaghino ogni esigenza e stabilisca il rispetto del vivere civile dell’uomo che spesso si perde per strada dimenticandosi del proprio ruolo.

  3. visto che si lamentano per i piccioni perchè non li ho mai visti lamentarsi per le disinfestazioni delle zanzare?!?!? in fondo sono animali pure loro

  4. Centopercentoanimalisti se ne infischia (e siamo gentili) delle sue ordinanze.

    Benissimo denunciamoli !!!!!!

  5. Mi risulta che i piccioni non possano essere uccisi ma solo allontanati.
    Di cosa stiamo parlando quindi?

  6. Presidi x la sicurezza e controlli/pattuglie serali no!
    Guerra a chi da 2 briciole di pane si!
    Sicurezza #dajealpiccione 😂😂

    Da non crederci

  7. va bene 100%animalisti pagate di tasca vostra i danni o se no vi beccate una denuncia cosi pagate i danni degli animali in piu quelli morali e si va davanti ad un giudice poi lui valuta per che e come avere un cane che morsica devi pagare i danni ? a voi la scelta,io sono uno che punta i piedi e i danni fatti da qualcuno coie voi che difendete, e come se voi siete i padroni per cio denuncia e tribunale no che paghiamo sempre noi cittadini troppo facile!!!!!!!!!!!!!!

  8. Un tempo non lontano la colomba era simbolo di pace. Oggi sono troppi e si contendono gli spazi invadendo i nostri balconi che dobbiamo proteggere con reti. Il problema è troppi come i cinghiali i lupi le nutrie e appunto come le zanzare non vanno sterminate ma ridotte in modo accettabile.

  9. I piccioni erano presenti a Saronno, come in ogni parte del mondo, prima dell’uomo. L’uomo ha invaso i suoi spazi, non il contrario. Bravi Animalisti.

Comments are closed.