Home Città Saronno per tutti: “No alle strumentazioni politiche”

Saronno per tutti: “No alle strumentazioni politiche”

1903
16

SARONNO – “Rileviamo, con dispiacere, che alcuni ex componenti del gruppo, che hanno abbandonato le nostre attività per perseguire velleità politiche, si sono attribuiti la paternità di un progetto che è sempre appartenuto ai volenterosi cittadini di Saronno”.

Inizia così la nota dell’associazione Saronno per tutti.

Ecco il resto del testo: “Cittadini che, insieme alle scuole e all’Amministrazione (in qualità di esecutore dei lavori necessari), hanno contribuito a migliorare la mobilità della nostra città. Obiettivo Saronno non ha partecipato ai nostri progetti.

Ringraziamo Novella (Ciceroni ndr) per quanto fatto, ma ricordiamo che la sua partecipazione è avvenuta in qualità membro del gruppo e docente designata, assieme ad altri colleghi dell’Itis Riva.

Prendiamo le distanze dalla nota pubblicata su Il Saronno, palese strumentalizzazione politica di un progetto che, come detto, appartiene alla nostra cittadinanza.

Ringraziamo l’azienda Think Out, che si è già resa disponibile a proseguire l’opera iniziata insieme agli studenti dell’ Itis G. Riva, per rendere fruibile e disponibile l’app nel più breve tempo possibile.

(foto archivio: un’iniziativa di Saronno per tutti)

19082019

16 Commenti

  1. Sono appena stata cancellata dal ruolo di amministratore della pagina fb Saronno per Tutti: spero, dopo essere stata “in prima linea” nelle varie attività di SxT, di avere almeno diritto di replica a questo post. Con il comunicato stampa apparso su IlSaronno non ho voluto attribuirmi la paternità di alcun progetto: ho semplicemente spiegato il mio ruolo nel progetto stesso in duplice veste di docente dell’ITIS Riva che ha partecipato al bando in fase di progettazione e gestione delle attività e di appartenente al gruppo Saronno per Tutti, senza MAI abbandonarlo. Come co-fondatrice della lista civica Obiettivo Saronno ho, poi, voluto dire ai cittadini Saronnesi che nel nostro programma elettorale l’APP sarà proposta come servizio gratuito ai cittadini e ho voluto spiegare le modalità in cui questo può avvenire. Non riesco a capire come questa proposta, invece di essere accettata volentieri da un gruppo che si proclama apolitico e che ha il solo interesse di migliorare la mobilità della nostra città, possa aver suscitato la reazione della mia esclusione dal gruppo stesso. Non è mia intenzione proseguire in questa polemica sterile, vi anticipo quindi che non risponderò oltre. E’ stata fin qui una bellissima esperienza di lavoro insieme e per questo ringrazio tutti e mi dispiace di non essere più dei vostri; la proposta di Obiettivo Saronno rimane comunque valida e sarà portata avanti.

    • Lei, Ciceroni, sembrerebbe come da atto pubblico reperibile sul web (prot. 1226/2018 del 06 aprile 2017 dell’Itis Riva), aver vinto una graduatoria con compenso per svolgere una parte del lavoro (come facilitatore e come coordinatore del testing); gli altri cittadini sono/erano VOLONTARI. “Ho partecipato e vinto” dichiara ancora Ciceroni nell’articolo de ilsaronno.it ;quindi è Lei l’ente giuridico che ha vinto il bando? Non è l’Itis Riva? Cosa c’entra Obiettivo Saronno? Come fa ad esser stata cancellata da amministratore di una pagina Facebook (ha ricevuto formale incarico per amministrarla?) quando il suo ruolo nel progetto, come da atti pubblici, è tutt’altro? Gli studenti dell’Itis Zappa che hanno collaborato al progetto se li è dimenticati?

      Visto che Lei dichiara che il bando è in fase di rendicontazione (ci può dire quali erano i termini??) , come coordinatrice del progetto, PER LA SCUOLA, ci può confermare la realizzazione degli obiettivi progettuali del secondo modulo del bando “Il modulo terminerà con una demo di presentazione del lavoro svolto E CONSEGNA DELL’APP da parte degli studenti coinvolti attivamente nel progetto AL COMUNE DI SARONNO, durante una conferenza in presenza del tutor aziendale, di tutti gli studenti della scuola e dei loro genitori”.

      Sarebbe bello sapere se il Comune ha ricevuto tale applicazione , funzionante, per il bene della città e della riduzione delle barriere architettoniche. Altrimenti mi chiedo come fareste, secondo le ambizioni della vostra lista civica, ad amministrare la città se non siete nemmeno in grado di portare a termine degli obiettivi finanziati da un bando europeo.

      • Pensi ai danni che avete fatto come SAC invece che fare campagna elettorale un anno prima.

    • Cosa non si fa per mettersi in mostra …. ogni social sono invasi, in ogni gruppo si appare … no comment

  2. Scrive Saronno per tutti o Depalo…è iniziata ufficialmente la campagna elettorale…

  3. Obiettivo Saronno – Lega = 1-0… E adesso inizia il divertimento…chissá chi avrá la meglio fra 10 mesi…e il PD dov’è ?

  4. Novella Non sei stata cacciata. Per tua stessa ammissione non hai più partecipato alle riunioni di Saronno x Tutti, perché stavi preparando la conferenza stampa di lista civica. 8 Giugno. Questo al secondo tentativo di giugno di organizzare una riunione, per capire a che punto si era con il pon di cui eri la referente. Non capiamo perché dovremmo fare amministrare la pagina facebook ad una persona che non vedo attivarsi sui nostri progetti da mesi.

    Aggiungiamo inoltre che determinate iniziative, come il tuo comunicato (che espone politicamente un gruppo che politico non è), andrebbero quantomeno concordate… La cosa non è stata nemmeno accennata.

    Il nostro Gruppo non sostiene la campagna elettorale di nessuno.

    Andrea Depalo
    Referente Saronno X Tutti

    • Non si preoccupi Depalo….saranno i cittadini con il voto (che non gli daranno) a sgonfiare questi egocentrici.

  5. I bandi Horizon 2020 hanno delle finestre temporali per la rendicontazione e, evidentemente, queste finestre temporali saranno rispettate sennò non si ha diritto al finanziamento.
    Cannatelli pretende un’app funzionante, bene, i cittadini di Saronno pretendono una fioriera mobile funzionante dopo che sono stati spesi male soldi dei saronnesi e non fondi europei. SAC non è più credibile.

    • In risposta al Sig/Sign.ra Anonimo/a ore 9.08pm

      La circolare del miur prevedeva la conclusione entro il 31 Agosto 2018 dei progetti finanziari dal PON avviati nell’AS 2017/2018.

      I fondi europei sono composti anche dalle imposte dei cittadini italiani, quindi anche dei saronnesi.

      Non ho seguito la vicenda della fioriera (che a mio personalissimo parere dona splendore all’ingresso del Corso) ma mi risulta che l’Amministrazione abbia già agito per risolvere l’imprevisto. Comunque può sempre rivalersi verso l’impresa che l’ha realizzata se il lavoro non dovesse concludersi a “regola d’arte”.

      Non faccio più parte di Saronno al Centro ma stimo e rispetto i suoi componenti, persone che lavorano con serietà.

      Cordiali Saluti

Comments are closed.