SARONNO – Seguendo le orme di un contrabbandiere si è tenuta sabato 27 giugno la prima sfida a squadre nel Parco del Lura organizzata dal Centro biodiversità del parco. Qui i 70 partecipanti hanno potuto scoprire curiosità e caratteristiche del territorio, muovendosi in bicicletta e a piedi nei paesi e lungo le piste ciclabili del Parco.

Nel rispetto delle ordinanze anti Covid in vigore il tutto è stato organizzato “a distanza” e in piccoli gruppi. I concorrenti, soprattutto famiglie e amici, iscritti in squadre da massimo 10 persone, sono stati guidati nelle prove tramite messaggi whatsapp inviati dell’equipe dell’educazione ambientale di Koinè cooperativa sociale. Con lo stesso strumento le squadre hanno potuto inviare l’esito delle loro prove, che sono state così valutate per formulare la classifica finale. Questa prima edizione ha visto la partecipazione di 12 squadre, per un totale di 70 persone.

Durante la giornata, i paesi del Parco si sono animati di famiglie e amici che hanno dato vita ad una divertente sfida, coinvolgendo anche i passanti, gli abitanti, come nel caso di alcuni ortisti che hanno ospitato nel loro orto dei concorrenti che dovevano mimare i mestieri del contadino, e persino i negozianti, in una prova sulle ricette tradizionali.

Nemmeno il temporale pomeridiano ha fermato le squadre impegnate nel superamento delle prove. 12 prove in totale che hanno sfidato le abilità artistiche e musicali e le conoscenze storiche e geografiche delle squadre. Le prime tre squadre classificate del turno della mattina e le prime tre del turno del pomeriggio saranno premiate al Centro biodiversità del Parco Lura a Lomazzo appena possibile.

01072020