GERENZANO / ROVELLO PORRO / TURATE – Nella notte tra venerdì 9 e sabato 10 ottobre, i militanti dell’associazione Cento per cento animalisti hanno affisso numerosi adesivi ironici, ma dal contenuto anche piuttosto “pesante”, a Gerenzano, Turate e Rovello, nelle zone dove “i cacciatori prepotenti, infischiandosene delle regole, invadono i campi e sparano a pochi metri dalle case. I cittadini non ne possono più, gli animali domestici sono terrorizzati dagli spari che si sentono ovunque”, dicono gli animalisti.

“Come già annunciato, non sono escluse “passeggiate” dei nostri attivisti nei prossimi weekend per monitorare e ricordare a questi soggetti che la misura è colma – si legge, in sintesi, in un comunicato di Cento per cento – Tra le varie segnalazioni che abbiamo ricevuto, una ha veramente dell’incredibile: un anziano cacciatore, sicuramente in bibita, si aggira a zig-zag con il fucile in spalla, tra i campi di mais in bicicletta. Più volte ripreso dai proprietari dei campi, spara alle cornacchie e dopo scappa. Un’altra segnalazione, più inquietante, denuncia la presenza di un cacciatore con al seguito un ragazzino e un bambino… La caccia è una attività violenta, sanguinaria, anacronistica. I sindaci dei paesi citati si diano una mossa prima che ci scappi la tragedia”.

10102020

23 Commenti

  1. Chiamate le forze dell’ordine, fate video o foto e fate un esposto. Chi caccia vicino alle case verrà sanzionato e rischia, idem chi va a cacciare con un minore. Poi che non si debba più cacciare in certe zone urbanizzate è ovvio ma la regione se ne frega. I sindaci non vanno contro e quindi non resta che denunciare, così si potranno prendere provvedimenti.

  2. La caccia va abolita. Siamo nel 2020 non nel medioevo.
    A questa gente piace solo uccidere e non hanno rispetto di nessuno

  3. Affissione abusiva di manifesti volgari, forse? Poi pretendono di rispetto delle regole e del bon ton……..

  4. I sindaci devono sanzionare pesantemente chi crea allarmismo inutile ed imbratta le campagne con adesivi idioti ed inquinanti!!

    • I cacciatori che fanno i prepotenti con gli anziani proprietari dei campi vanno bene? I volantini sono il problema, credici 🙂

  5. Cacciatori che scrivete commenti inutili, guardate che si capisce lontano un miglio che state impazzendo dalla rabbia per quei volantini, inutile coalizzarsi in questo spazio per far credere che siete amati dalla popolazione, il 90% disprezza voi e la vostra attività. W gli animali e w per gli Animalisti

      • Parlare di vari referendum è abbastanza assurdo, considerando che l’ultimo è sato a inizio anni ’90, fatto ovviamente in estate e con obbligo di quorum
        Che ne dite di un nuovo referendum fatto durante una qualsiasi elezione e senza quorum come l’ultimo, eh? Lo facciamo?
        Ma soprattutto ricordate cosa è successo in Piemonte, regione che era stata obbligata a fare un referendum propositivo che chiedeva di limitare la caccia (giustamente) e cosa si è invetata la Regione pur di non farla, andando quindi contro al diritto di tutti i cittadini? La verità è che un nuovo referendum fa paura ma se andiamo avanti così si farà eccome, perché anche se secondo me non bisogna andare all’abolizione completa è semplicemente assurdo continuare con le modalità attuali:
        – Ridare piena libertà ai proprietari di vietare la caccia sui propri terreni! E questo è sacrosanto, non si può andare sopra alla proprietà privata!
        – Basta caccia nei parchi di qualsiasi livello siano, anche i PLIS!
        – Basta caccia vagante e basta caccia ai migratori
        – Ridurre le specie cacciabili SOLO ed esclusivamente per contenimento numero e specie dannose.
        – Divieto assoluto di caccia nelle aree umide

        PErché non si vuole fare un altro referendum?

    • Io non sono cacciatore, sono volontario in un canile o cani e gatti ma sono cotto associazioni POLITICHE travestite da animaliste con metodi che sono in linea con le loro divise

  6. Credo che il covid abbia preso il cervello di parecchia gente, ammesso che un cervello lo abbiano

Comments are closed.