Home Città Addio Gigi Proietti i ricordi e i saluti dal saronnese

Addio Gigi Proietti i ricordi e i saluti dal saronnese

356
0

ROMA – E’ morto oggi il giorno del suo ottantesimo compleanno Gigi Proietti mattatore a teatro, showman assoluto, direttore e organizzatore, Gigi Proietti. Era ricoverato da qualche giorno in una clinica romana e ieri è stato colpito da uno scompenso cardiaco che si è rivelato fatale. Tanti i ricordi e le condoglienze espresse in queste ore dai saronnesi.

Novella Ciceroni assessore a Saronno
Addio Gigi
Grazie per averci aiutato a ridere e a pensare.

Mauro Rotondi consigliere comunale a Saronno
Ci lascia il giorno del suo 80esimo compleanno, giorno dei morti. Ma lui un’uscita così se la sarà senz’altro auspicata. Attore e uomo immenso. Ciao Gigi

Debora Pacchioni, consigliere comunale a Cislago
Ci inchiniamo davanti alla bravura, alla comicità alla sottile ironia e intelligenza di un uomo speciale
Buon vento Gigi

Greta Volpi, consigliere comunale a Solaro
“Dalla crisi non si esce con l’odio, la rabbia: quelle sono solo le conseguenze. La soluzione, invece, è l’amore, e il far tornare di moda le persone perbene”.Grazie #GigiProietti!

Simone Mangiafico, presidente Lokomotiv Saronno
Sono cresciuto con i tuoi spettacoli, le tue gag, le tue barzellette… eri uno di noi
Ciao Cavaliere Nero

Damiano Caron, speaker di Radiorizzonti
Arrivederci Mandrake

Lorenzo Bianchi, giornalista
La voce che mi ha accompagnato sin dal mio primo incontro col grande schermo. #GigiProietti

Mattia Cattaneo, consigliere comunale a Saronno
Uscita di scena da grande attore. Nato il 2 novembre (e ci scherzava sopra) non poteva che scegliere il 2 novembre per salutare definitivamente, purtroppo senza ulteriori bis, il suo pubblico, che già rimpiange le sue maschere istrioniche e la sua risata contagiosa.

Luciano Silighini Garagnani, regista e produttore saronnese

Per me resterà sempre la voce che sul ring urlava “Adriana” nel premio Oscar Rocky del 1976. Un attore, un maestro che ha creato per primo il metodo real movie. Colui che metteva sul palco i suoi alunni con l’unico abito che un attore deve avere: la moltitudine. Un altro grande volato in cielo e che ora farà sorridere i tanti che dal paradiso ci guardano

Attilio Fontana, governatore Regione Lombardia
“Anche Milano e la Lombardia piangono il genio e il sorriso del grande Gigi Proietti”. Lo affermano il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l’assessore alla Cultura, Stefano Bruno Galli, esprimendo il cordoglio della Giunta per la scomparsa di Gigi Proietti. “Proietti – aggiunge l’assessore Galli – ha lasciato un segno indelebile nel nostro territorio, come attore teatrale, interprete di cabaret e di spettacoli musicali con grandi artisti milanesi come Giorgio Gaber o Ornella Vanoni tanto per citarne alcuni, raccontando anche la tradizione popolare e il folklore, soprattutto musicale, della nostra terra lombarda”.

02112020