SARONNO – Ospite stamane sull’emittente comunitaria Radiorizzonti, il sindaco di Saronno – Augusto Airoldi – ha fatto il punto dell’emergenza coronavirus in città.

“A livello nazionale la situazione è in miglioramento come era successo anno scorso con estate, ma stavolta ci sono anche le vaccinazioni che stanno raggiungendo numeri importanti, quindi c’è anche la speranza che nel prossimo autunno non ci sia poi una nuova ondata. La nostra città non fa eccezione a questo trend confortante, anche a Saronno lo scenario migliora e stando ai numeri di Ats insubria ad oggi si contano 44 casi attivi, numero basso se comparato ad ottobre e novembre scorso quando si era attorno ai 1000 cittadini” ha riepilogato il sindaco.

Aspetto triste e negativo quello dei decessi: “Negli ultimi giorni in città se ne sono registrati altri 3, e si arriva quindi ad un totale di 205 morto. Un dato che era fermo da alcune settimane di stop: condoglianzze mie e di tutta la città a famigliari ed amici delle persone scomparse” ha rimarcato Airoldi.

Infine il sindaco si è soffermato sulla situazione nelle tre case di riposo e nelle scuole saronnesi: “Restano covid-free come lo sono da tempo. Sono ripartire anche le visite, con le giuste cautele. Scuole: nei giorni scorsi abbiamo avuto una sola classe in quarantena fiduciaria. Ai giovani l’invito pressante ad usare le giuste cautele e rispettare le indicazioni delle autorità sanitarie. Mascherina, distanze sicurezza”.

29052021

2 Commenti

  1. Questo è il sindaco del covid, solo di questo sa parlare e poi non è che ci voglia molto a riportare i dati della Ats. Tutto il resto non esiste per Airoldi.

    • ma non si accorge che fa solo brutte figure nel continuare a criticare a prescindere .. anzi no ripensandoci continui così per altri 4 anni e mezzo

Comments are closed.