SARONNO – L’avevano anticipato e hanno mantenuto fede alla parola: sabato pomeriggio Saronno, con l’organizzazione del gruppo Quattro passi di pace, torna in piazza per unire idealmente, con un nastro blu, la piazza di Saronno alla città di Kabul e all’intero Afghanistan per sostenere giovani, donne, ragazze e bambine nel difficile momento che stanno attraversando.

L’iniziativa è iniziata sabato scorso a livello globale con l’associazione Economy of Francesco e a Saronno grazie a Quattro passi di pace l’associazione che riunisce diversi sodalizi saronnesi da sempre in prima linea sul tema dei diritti civili e della solidarietà, si è concretizzato l’unico evento lombardo.

“Le donne e le bambini afghane sono di nuovo schiave, private dei diritti e di libertà – spiegano gli organizzatori saronnesi – Coraggiose, nelle strade di Kabul gridano: le donne afghane esistono e chiedono: sostene la nostra voce, non ci fate sparire; mondo riesci a sentirci? Non possiamo far finta che tutto questo non stia succedendo! Sono lì, sono così vicine, ancora visibili, prima che un drappo blu le nasconda”.

All’appuntamento di sabato scorso hanno risposto quasi trecento persone in un momento di condivisione molto intenso. Ora un nuovo appuntamento: sabato 4 settembre alle 17 in piazza San Francesco.

Quattro Passi di Pace, realizzatrice di questo progetto, è una rete di associazioni che si pone come fine quello di diffondere una cultura di pace, fratellanza e solidarietà, operando in varie forme nel campo del volontariato sociale a Saronno già dal 2014. Nel dettaglio fanno parte del gruppo Acli, Agesci Saronno I, Anpi Saronno, Associazione Auser Volontariato Saronno, Asvap4, AVULSS, GIVIS, Gruppo Alice, Il Sole Onlus, Associazione Centro Recupero Arti e Mestieri, Associazione Culturale “Il Pozzo” di Rovellasca, Centro di Incontro, Masci, Associazione di Promozione Sociale “Gianni Ballerio”, Associazione Multietnica “Oasi” di Rho, Commissione Carità-Missione e Migranti, Emergency Gruppo di Saronno, Giovani Musulmani d’Italia-Saronno, Il Centro Culturale Islamico di Saronno Italia, Il Sandalo Equosolidale, Intrecci scs Onlus, Legambiente Saronno, L’Isola che non c’è, Pastorale Migranti Zona IV, Semplice Terra.

(foto: un momento del primo appuntamento)

3 Commenti

Comments are closed.