GERENZANO – Riceviamo e pubblichiamo la nota di Centrodestra Gerenzano in merito alle elezioni amministrative cittadine.

“Dopo dieci anni di opposizione, il Pd e la Sinistra gerenzanese, si sono alleati con Comunione e Liberazione. Il nostro comunicato potrebbe chiudersi anche qui perché già in questa frase è racchiuso il loro suicidio politico.

La maggioranza uscente di Comunione e Liberazione non gli ha nemmeno riconosciuto un minimo di dignità politica. Abbiamo parlato di “resa incondizionata” perché questa alleanza, fatta in fretta e furia con l’unico scopo di non far vincere la lista Centrodestra Gerenzano, non ha visto:

1. nessun confronto sui programmi, tanto è che il comunicato di Insieme e Libertà per Gerenzano parla esplicitamente di completa adesione al loro progetto amministrativo;

2. nessun confronto sul candidato Sindaco che è espressione di Comunione e Liberazione;

3. nessuna dignità politica viene riconosciuta a Gerenzano Democratica perché, persino il candidato Sindaco nel suo video di presentazione, non ne parla, ringraziando esclusivamente solo il Gruppo di Maggioranza uscente.

Detto questo, non si può parlare di alleanza, ma solo del fatto che Gerenzano democratica è stata risucchiata e inglobata in cambio, forse, di qualche poltrona, senza nessun peso politico, in quanto chi tirerà le fila saranno sempre i soliti che restano nelle retrovie.

Ricordiamo che, solo quattro anni fa, Gerenzano Democratica presentò una mozione di sfiducia al vicesindaco Pierangelo Borghi per il suo, tuttora latente, conflitto d’interesse e oggi si prostrano ai suoi piedi riconoscendogli la leadership.

Dispiace per chi ha creduto in una Sinistra che portasse avanti i valori di etica e legalità che con questa “alleanza” sono stati traditi e svenduti per un piatto di lenticchie.

Gerenzano Democratica con questo accordo, oltre ad avvallare le scelte amministrative fatte dalla Maggioranza fino ad ora, avrà la responsabilità politica e morale di quello che è successo in passato e di quanto accadrà in futuro.

Non sappiamo chi vincerà le elezioni, ma sicuramente oggi sappiamo chi ha già perso la faccia!

7 Commenti

  1. Ma fare una campagna politica di divulgazione del proprio programma, dimostrando più maturità e serietà, no? E poi ci si lamenta che la gente non va a votare, perché bisogna sempre e solo denigrare gli altri?

  2. Dalle vostre parti non avete maij sentito ilodo di dire cheeglio prima guardarsi in casa propria? Parlate voi di lega e fdi?

  3. È evidente!
    Tutti ormai hanno ben compreso questo passaggio politico pur di assicurarsi in caso di vittoria qualche poltrona di peso, che non equivale per tutti al “perdere la faccia” pur di ottenere qualcosa domani.
    In politica e in sostanza, parafrasando: una poltrona val bene anche …. perdere la faccia, ieri, oggi e domani.
    Un caro saluto dalla vicina Saronno, dove questa situazione purtroppo si è già concretizzata e con il sindaco Airoldi già ne stiamo sperimentando ampiamente e sotto gli occhi di migliaia di cittadini increduli che gli hanno dato fiducia, infauste conseguenze.
    Auguro miglior sorte per non trovarvi poi anche voi a dire che anche Gerenzano il sindaco non esiste, come sta succedendo a Saronno.
    Marco
    Membro del gruppo
    AIROLDI!!! …. il sindaco non esiste!!!

  4. Ciò significa che i cattolici e i comunisti hanno solo fatto finta di essere uno contro l altro tutti questi anni. Per quanto riguarda il cosiddetto “centrodestra” meglio che faccia la fine del m5s

  5. Benissimo. detto che hanno vinto le amministrative per due mandati, perciò suppongo che per la maggioranza janno ben governato e chi era dall’altra parte non è stato creduto valido, voi cosa proponete olyre sparare all’avversario?

  6. Vedo che i sostenitori CL-PD rosicano mica male su quello che scrive il Centrodestra di Gerenzano. State solo confermando la veridicità di questo articolo…Grazie

Comments are closed.