LIMBIATE – Sono in apprensione da qualche giorno i pendolari dell’area della Comasina toccati dalle notizie che riguardano il futuro incerto della tranvia Milano-Limbiate.

Non solo, infatti, si paventa un’interruzione del servizio dall’autunno 2022, ma a rischio sembra essere addirittura il grande progetto di riqualificazione della linea, progetto che ha ottenuto un mega finanziamento statale e che ha visto la compatecipazione degli enti locali.

All’indignazione dei pendolari, ha risposto ieri, con una nota, l’assessore alla Mobilità milanese Arianna Censi, che ha voluto rassicurare sull’impegno del Comune di Milano per il mantenimento e il potenziamento della tratta. “Oggi ho incontrato i sindaci interessati dalla linea tranviaria Milano-Limbiate – commenta l’assessore Censi – Luigi Magistro di Cormano, Antonio Romeo di Limbiate, Ezio Casati di Paderno, Magda Beretta di Senago e Filippo Vergani di Varedo, alla presenza anche di Regione Lombardia. Di comune accordo abbiamo deciso di convocare un tavolo tecnico per approfondire, insieme al gestore del servizio, tutte le questioni tecniche e di garanzia di sicurezza rispetto alla possibilità di proroga della dell’attività della linea attuale. Per quanto riguarda invece la realizzazione nuova linea, il cui progetto ormai terminato è stato concordato con gli amministratori, ho confermato l’impegno del Comune di Milano con il Ministero delle Infrastrutture per il reperimento dei fondi ulteriori dovuti all’aumento dei costi delle materie prime necessari per la gara d’appalto”.

29062022