Caronno Pertusella: laboratorio di programmazione, un successone

CARONNO PERTUSELLA – Si è concluso il primo “Code game”, il laboratorio di programmazione dai 6 ai 15 anni a Caronno Pertusella organizzato dal Comitato genitori. Il comitato genitori rappresentanti (https://www.comitatogenitori-caronnopertusella.info/) assieme al gruppo P”rogetto genitori” (https://progettogenitori.eu/) e con la collaborazione del gruppo Alpini di Caronno Pertusella ha infatti organizzato l’1 aprile il laboratorio “Code game”, lo scopo del laboratorio è quello di rendere i ragazzi consapevoli ed attivi nell’uso delle tecnologie che ci circondano e non solo passivi.

Per il laboratorio è stato usato un software sviluppato dal Mit (Massachusetts institute of technology): tramite questo programma i giovani hanno potuto imparare i primi passi per creare un gioco sul proprio computer. Scratch, questo il nome del software, è caratterizzato da una programmazione con blocchi grafici di costruzione creati per adattarsi l’un l’altro solo se inseriti in una corretta successione e grazie al quale è possibile elaborare storie interattive, giochi, animazioni, arte e musica, in seguito sempre tramite lo stesso programma si passerà alla programmazione di un robot in grado di seguire un percorso filoguidato evitando eventuali ostacoli che potrebbe trova sul suo percorso.

Per la prima data erano presenti oltre venti ragazzi dalle elementari alle medie, accompagnati dai propri genitori, l’evento è stato reso possibile e disponibile gratuitamente grazie ai volontari del Comitato genitori alla disponibilità degli Alpini che hanno offerto la baita per l’occasione ed alla collaborazione del Coder Dojo di Arese (http://www.coderdojoarese.it/). Il riscontro è stato molto positivo, forse anche dall’approccio con cui è stato proposto, la condivisione e l’aiutarsi reciprocamente, infatti a differenza di quello che succede a scuola durante il “Code game” sì può copiare dai compagni e aiutare quelli in difficoltà. In contemporanea con il laboratorio per i ragazzi, i genitori sono stati invece coinvolti in un interessante incontro tenuto dal mentor di Coder Dojo Arese (http://www.coderdojoarese.it/), sul tema del bullismo e cyberbullismo. Si replicherà a maggio la data ancora da definire.

05042017